La Nazionale Under 19 Femminile comincia bene il 2020

La Nazionale Under 19 Femminile ha iniziato il nuovo anno con una doppia amichevole con la Svezia che si è tenuta in terra campana: la squadra di Enrico Sbardella ha affrontato martedì 28 gennaio allo stadio “Liguori” di Torre del Greco (NA) e giovedì 30 gennaio allo stadio “Giraud” di Torre Annunziata (NA) le pari età svedesi per due test probanti in vista della Fase élite del Campionato Europeo che si disputerà dal 7 al 13 aprile in Portogallo e che vedrà le Azzurrine opposte alla nazionale di casa, alla Bosnia Erzegovina e alle campionesse d’Europa in carica della Francia.

Nella prima gara a Torre del Greco l’Italia ha battuto con un netto 4-1 la Svezia grazie alle doppiette messe a segno da Asia Bragonzi e Angela Caloia. Un successo largo quanto meritato quello della squadra di Enrico Sbardella, già sul 2-0 alla mezzora grazie ai colpi di testa vincenti delle attaccanti della Juventus e della squadra universitaria di Harvard. In chiusura di primo tempo una disattenzione difensiva ha permesso a Lindell di accorciare le distanze, ma al 57’ ancora Caloia con un gran tiro dalla distanza ha riportato l’Italia avanti di due lunghezze e all’84’ Bragonzi ha fissato il risultato sul 4-1. Questo il commento di Sbardella a fine gara: “Le ragazze hanno disputato un’ottima gara, sono state grintose sin dall’inizio, tenendo sempre in mano il pallino del gioco. Sono molto soddisfatto, non solo per il risultato ma anche per il gioco espresso. Ci tengo a ringraziare il pubblico per il gran tifo, Torre del Greco ci ha riservato una bellissima accoglienza così come la società Turris. È stata davvero una bella giornata di calcio.

Nella seconda gara a Torre Annunziata è ancora l’attaccante dell’Harvard University Angela Caloia ad andare a segno e a regalare la vittoria alle Azzurrine, con un gran gol, nato da un’azione corale al 53’: cross dalla destra, respinta corta della difesa svedese, Caloia ne approfitta e, dopo aver fintato il tiro di sinistro, si porta la palla sul destro e realizza sotto la traversa. Sbardella è molto soddisfatto: “Sono molto soddisfatto perché, diversamente dalla gara di martedì, oggi abbiamo incontrato la vera Svezia e le ragazze sono state bravissime. Hanno giocato una partita gagliarda, carica di entusiasmo e di carattere, davanti ad un folto e caloroso pubblico che si è divertito. In queste due gare abbiamo avuto l’opportunità di provare e verificare la condizione fisica di tutte le ragazze a disposizione in vista delle prossime partite che ci accompagneranno all’Elite Round. Ho avuto tante belle risposte e sono molto soddisfatto, anche perché queste vittorie alimentano il morale e fanno crescere l’autostima. Oggi negli ultimi 15 minuti noi siamo calati fisicamente, mentre la Svezia è cresciuta e di conseguenza abbiamo rischiato qualcosa. Ma la squadra ha risposta alla grande, mostrando carattere e personalità. E questo era quello che volevo”.

Questo l’elenco delle convocate:

Portieri: Beatrice Beretta (Juventus), Camilla Forcinella (Hellas Verona Women);
Difensori: Paola Boglioni (Empoli Ladies), Heden Corrado (AS Roma), Michela Giordano (Juventus), Chiara Pucci (FC Ingolstadt), Francesca Quazzico (FC Inter), Chiara Ripamonti (Fiorentina Women’s), Bianca Vergani (FC Inter);
Centrocampiste: Melissa Bellucci (Juventus), Anna Catelli (FC Inter), Sofia Colombo (FC Inter), Azzurra Corazzi (Fiorentina Women’s), Caterina Fracaros (FC Inter), Ludovica Silvioni (Juventus);
Attaccanti: Federica Anghileri (Empoli Ladies), Asia Bragonzi (Juventus), Angela Caloia (Harvard University), Margherita Monnecchi (Fiorentina Women’s), Silvia Zanni (Sassuolo).

Condividi
Parte-nopeo e parte bolognese, ha collaborato a vari progetti editoriali e sul web (Elisir, Intellego, Melodicamente). Ha riscoperto il piacere del calcio guardando quello femminile.