Fantacalcio Serie A 2019/20: i consigli su chi evitare nell’11/a giornata

Fra dubbi e certezze (o presunte tali), ogni fantallenatore è chiamato a fare delle scelte nel momento in cui schiera la propria formazione. Mettere tizio in campo e lasciare caio in panchina può rivelarsi la scelta azzeccata o una mossa da maledire a lungo. Ci sono, tra l’altro, tante varianti da tenere in considerazione: intanto, bisogna sapere chi salterà il turno di campionato (squalificati, infortunati e non convocati), poi occorre valutare come si sono allenati in settimana i propri giocatori e gli incroci che il calendario propone. Per il resto, è un mix di fantasia, intuito, coraggio e una gran bella dose di fondoschiena. Tuttavia, la fortuna va aiutata e per questo vi regaliamo qualche consiglio, consapevoli che, inevitabilmente, accadrà di essere smentiti dai fatti. Ma questo, d’altronde, è il bello del Fantacalcio!

GLI ASSENTI – Siamo alla terza partita in otto giorni, i tecnici di Serie A dovranno inevitabilmente fare i conti con le condizioni fisiche dei propri giocatori ed eventualmente ricorrere a un po’ di sano turnover. Noi fantallenatori dovremo affidarci ancora al nostro sesto senso nelle scelte, tenendo sempre bene presente la situazione degli assenti. Intanto, salteranno il turno 11 squalificati: Fazio, Nkoulou, Rabiot, de Roon, Luca Pellegrini, Marchetti, Cassata, Jajalo, Tachtsidis, Ger. Pezzella e Ribéry. Oltre a loro e agli infortunati di vecchio corso, qualche acciaccato recente (Ghoulam, Allan, Asamoah, Iago Falque, Cáceres, Gagliolo e Musacchio) e un folto gruppetto di giocatori in dubbio: Santander, Rincón, Pjanić, Ceppitelli, Stryger Larsen, Benzar, Majer, Caputo, Joronen, Magnani, Lirola, Bruno Alves, Proto e Immobile.
LA FLOP 11 (3-4-3) – Musso (Udinese); Bani (Bologna), Romagnoli (Milan), Lyanco (Torino); Candreva (Inter), Ekdal (Sampdoria), Zmrhal (Brescia), Ansaldi (Torino); Gabbiadini (Sampdoria), Llorente (Napoli), Sansone (Bologna).
LA CERTEZZA IN NEGATIVO – E pensare che le prime settimane a Napoli erano andate anche al di là delle più rosee aspettative per Fernando Llorente. Eppure, con l’exploit di Milik (4 gol nelle ultime tre di campionato), lo spagnolo ha fatto parecchia panchina. E probabilmente sarà così anche domani pomeriggio, all’Olimpico contro la Roma.
LA CONTRO-SCOMMESSA – Sembrava che Jaromír Zmrhal potesse dire la sua nel Brescia di Corini, ma ha avuto parecchia difficoltà nel trovare spazio. L’infortunio occorso a Dessena poteva spalancargli le porte della titolarità, ma contro l’Inter il tecnico delle Rondinelle ha preferito inserire un centrale in più (Mangraviti), cambiando di fatto modulo. A Verona può toccare finalmente al ceco, ma ci sembra azzardato, ora come ora, puntare su di lui.

Condividi
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina.