Celestini e il Lugano di Coppa affondano a Losanna: 3-0 per la squadra di Contini

Dal nostro inviato a Losanna (CH)

Ritorno a casa, per Celestini che, con il suo Lugano, sfida i padroni di casa, in testa alla Challenge League. Succede tutto nella ripresa: dopo un primo.tempo noioso, il Losanna affonda la compagine del suo ex allenatore con 2 reti (di Turkes e Zeqiri) e un autogol di Daprelà. 

Inizio a buoni ritmi, con gli ospiti che appaiono subito aggressivi. Al 6′ è però Turkes, per il Losanna, a girarsi bene in area, sfiorando il palo alla destra di Da Costa. Col passare dei minuti, gli ospiti guadagnano metri, ma senza preoccupare troppo Castella. Al 21′, Dalmonte ci prova da fuori area: conclusione secca, ma centrale. Al 31′, grande occasione per i ticinesi: Bottani tocca da distanza ravvicinata, supera Castella ma non Nganga, che salva sulla linea. La sfida è però nervosa, con errori frequenti su entrambi i fronti. I ticinesi giocano palla con maggiore tranquillità: tuttavia, nei 16 metri finali, manca sempre un pizzico di precisione. L’ultima conclusione a rete è di Holender, allo scadere, ma va molto oltre la traversa.

Ripresa, e Losanna in gol: Turkes, al 48′, pescato in area da un preciso passaggio rasoterra di Schneuwly, gira in rete alla destra di Da Costa con estrema precisione. Il gol del Losanna cambia il tema tattico dell’incontro, costringendo il Lugano a ripartire. Al 58′ i romandi raddoppiano: Zeqiri conquista palla sulla sinistra, supera due avversari e mette il pallone all’angolo alto opposto, dove Da Costa non può arrivare: 2-0, e per il Lugano sembra spegnersi la luce. L’intervento, infatti, con il quale Daprelà, al 64′, infila il proprio portiere, è proprio da chi si sente al buio. La partita, di fatto, si chiude qui, anche se i padroni di casa provano ancora ad affacciarsi dalle parti di Da Costa, ma senza esito. Finisce così 3-0 per la squadra di Contini, che può festeggiare davanti ai 2.100 circa della Pontaise.

LOSANNA-LUGANO 3-0 (0-0)

Losanna (4-4-2): Castella 6; Boranijašević 6, (76′ Oliveira 6), Loosli 6, Nganga 6.5, Gétaz 6; Geismman 6, Kukuruzović 6, (80′ Monteiro sv) Puertas , Schneuwly 6.5; Turkes 6.5, Zeqiri 6.5 (72′ Ndoye 6). A disp.: Diaw, Pasche, Dominguez, Cabral. All.: Contini 7
Lugano (3-5-2): Da Costa 6; Yao 5 (60′ Lavanchy 5.5) Kécskes 5.5, Daprelà 5; Obexer 5.5, Aratore 5.5, Custodio 5.5 (70′ Lovrič 5), Sabbatini 6, Dalmonte 6; Bottani 6, Holender (46′ Junior 5). A disp.: Baumann, Marić, Vécsei, Sulmoni. All.: Celestini 5
Arbitro: Tschudi
Marcatori: 48′ Turkes (Lo), 58′ Zeqiri (Lo), 64′ aut. Daprelà (Lo)
Note – Ammoniti:  69′ Castella (Lo); 16′ Custodio (Lu)

Condividi
Da bambino si innamorò del calcio vedendo giocare a San Siro Rivera e Prati. Milanese per nascita e necessità, sogna di vivere in Svezia, e nel frattempo sopporta una figlia tifosa del Bayern Monaco.