Women’s Champions League, il Lione batte il Barcellone ed entra nella storia

Nella finale di Women’s Champions League 2018-2019 francesi devastanti al Ferencváros Stadion di Budapest grazie alla tripletta di una strepitosa Ada Hegerberg: per le blaugrana c’è nel finale il gol della bandiera della nigeriana Asisat Oshoala.

La partita inizia in discesa per il Lione che già al quinto minuto si porta avanti con Marozsán, che sfrutta al meglio l’assist dell’olandese Van De Sanden e conclude una velocissima verticalizzazione sulla fascia destra con la rete del vantaggio. Dal 14′ al 30′ va in scena lo show del Pallone d’Oro Ada Hegerberg: prima è van de Sanden a offrire un pallone d’oro all’attaccante norvegese che ruba il tempo alla difesa del Barça e raddoppia per il Lione, poi conclude al volo sul cross della franco-tunisina Majri per la terza rete francese e infine alla mezz’ora chiude i giochi con il suo terzo gol e segnando la prima tripletta nella storia delle finali di Champions League. A fine primo tempo si fa vedere per la prima volta il Barcellona ma il colpo di testa di Alexia, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, si perde sopra la traversa.

Nella ripresa il Lione controlla e prova in tutti i modi a far segnare Eugénie Le Sommer nel giorno del suo 30esimo compleanno, ma senza esito positivo. Il Barça che non ha più nulla da perdere sostituisce l’attaccante inglese Duggan con la stella nigeriana Oshoala che riesce a mettersi in mostra all’89′ sfruttando al meglio l’imbucata di Martens e battendo Bouhaddi per la rete della bandiera blaugrana nella prima finale della sua storia. Festa grande per il Lione che, dopo aver vinto il campionato e la Coppa di Francia, si aggiudica anche la Champions League per la sesta volta nella sua storia, la quarta volta consecutiva.

LIONE-BARCELLONA 4-1 (4-0)

Lione (4-3-3): Bouhaddi; Bronze, Renard, M’Bock Bathy, Majri; Marozsán, Henry, Fishlock (72′ Kumagai); Le Sommer (82′ Bacha), van de Sanden (63′ Cascarino), Hegerberg. A disp.: Weiß, Buchanan, Jaimes, Simon. All. Reynald Pedros
Barcelona (4-4-2): Paños; Torrejón, Pereira (81′ Van der Gragt), María León, Ouahabi; Losada, Bonmati (69′ Andressa Alves), Alexia, Mariona; Duggan (69′ Oshoala), Martens. A disp.: Font, Melanie, Guijarro, Andonova. All. Lluis Cortes
Arbitro: Anastasia Pustovoitova (RUS)
Marcatrici: 5′ Marozsán (L), 14′, 19′ e 30′ Hegerberg (L), 89′ Oshoala (B)
Note-Ammonite: Renard, Hegerberg (L)

Condividi
Parte-nopeo e parte bolognese, ha collaborato a vari progetti editoriali e sul web (Elisir, Intellego, Melodicamente). Ha riscoperto il piacere del calcio guardando quello femminile.