Fantacalcio Serie A 2019/20: alla scoperta di… Franck Ribéry

Nome: Franck Henry Pierre Ribéry
Nazionalità: Francia
Età: 36
Altezza: 170 cm
Nazionale: no
Piede: destro
Ruolo principale: ala sinistra
Eventuali altri ruoli: centrocampista esterno sinistro, trequartista, ala destra
Valutazione calciomercato:
4 milioni
Perché acquistarlo: dispensa bonus / grande esperienza
Perché non acquistarlo: giocatore a fine carriera
La nostra fanta-valutazione (da 1 a 5): ****

LA GUIDA COMPLETA CON I CONSIGLI PER L’ASTA

LE CARATTERISTICHE – Difficile delineare in poche righe il calciatore Ribéry, si rischia inevitabilmente di omettere qualcosa di importante. Ala sinistra pura, ma destro di piede, all’occorrenza anche trequartista o esterno destro d’attacco, il francese è stato uno dei migliori della sua generazione. Dotato di una tecnica sopraffina, di un dribbling ubriacante e di una visione di gioco che solo i migliori possiedono, Scarface Ribéry per tanti anni è stato fra i migliori del calcio mondiale, un vero e proprio punto di riferimento per i giovani che si avvicinavano a questo sport. Giunge alla Fiorentina a fine carriera, ma con un bagaglio d’esperienza invidiabile e con una valigia di motivazioni che un campione del suo calibro sicuramente saprà trovare.

LA CARRIERA – 9 campionati tedeschi, 6 Coppe di Germania, 5 Supercoppe di Germania, 1 Coppa di Lega tedesca, 1 Coppa di Turchia, 1 Champions, 1 Mondiale per Club, 1 Supercoppa europea, 1 Coppa Intertoto. Basterebbe elencare il suo palmarès a livello di club per avere un’idea della strepitosa carriera del Piccolo Diavolo. Dagli esordi francesi col Boulogne, l’Olympique Alès, il Brest e il Metz (che lo fa esordire in Ligue 1), passando per l’anno turco col Galatasaray e quello francese con l’Olympique Marsiglia, fino ad arrivare ai 12 anni al Bayern Monaco, nei quali Ribéry ha contribuito a scrivere pagine importanti della storia del club. Con i bavaresi, infatti, ha collezionato 425 presenze e 124 gol, formando con Arjen Robben una coppia di esterni d’attacco da leggenda. Non solo Bayern, però, perché Ribéry è stato per anni un perno imprescindibile della Nazionale francese, con la quale, nonostante i 16 gol in 81 presenze, non ha mai avuto l’onore di vincere qualcosa (solo un secondo posto nel Mondiale 2006, perso ai rigori proprio contro gli Azzurri). Ora per lui probabilmente l’ultimo step di una carriera gloriosa: la Fiorentina ci crede, ha bisogno di colmare un vuoto sulla sinistra e si è regalata una leggenda di nome Franck Ribéry.

LO PRENDIAMO AL FANTACALCIO? Le 4 stelle assegnate lasciano poco spazio ai dubbi: Ribery è un giocatore su cui puntare, perché ha sempre garantito bonus (146 gol e 210 assist con le maglie dei club) e perché, di fatto, è un attaccante prestato al listone dei centrocampisti. Inoltre sarà titolarissimo, perché per la Viola è l’uomo giusto a posto giusto, visto che completa un tridente con Chiesa e Boateng che rilancia pesantemente le amizioni gigliate in ottica europea. Tuttavia, siamo al cospetto di un giocatore a fine carriera, che purtroppo non ha più il passo dei bei tempi e che inevitabilmente avrà la pancia un po’ piena. Tradotto: non lasciatevi prendere la mano e se il prezzo sale, mollate la presa.

Condividi
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina.