Fantacalcio Serie A 2019/20: alla scoperta di… Tommaso Augello

Nome: Tommaso Augello
Nazionalità: Italia
Età: 25
Altezza: 180 cm
Nazionale: no
Piede: sinistro
Ruolo principale: terzino sinistro
Eventuali altri ruoli: difensore centrale / centrocampista esterno sinistro
Valutazione calciomercato: 1 milione
Perché acquistarlo: possibile assistman
Perché non acquistarlo: dubbia titolarità
La nostra fanta-valutazione (da 1 a 5): **

LA GUIDA COMPLETA CON I CONSIGLI PER L’ASTA

LE CARATTERISTICHE – Augello è un terzino sinistro di spinta, che fa delle incursioni offensive la sua arma principale. Ha gamba e sa rimanere lucido nei momenti decisivi. È il classico difensore che, se trova una certa continuità di impiego, può avere anche continuità di rendimento. Magari deve migliorare difensivamente, soprattutto in marcatura, ma può diventare una pedina importante anche sui calci piazzati, calci d’angolo compresi.

LA CARRIERA – Esordisce nel calcio a livello giovanile nel Cimiano, squadra dell’interland milanese. La sua trafila è completa, tant’è che vi rimane più di dieci anni, prima di approdare al Pontisola. Disputa tre stagioni da titolare in Serie D, prima di essere notato dalla Giana Erminio che lo porta in Serie C. A Gorgonzola, Augello mette insieme più di cento presenze e attira le attenzioni dello Spezia, che nell’estate 2017 decide di ingaggiarlo. I primi tempi sono duri, visto che gioca poco: ma nella scorsa stagione diventa il padrone assoluto della corsia mancina, facendosi valere come uno dei terzini più interessanti dell’intera Serie B.

LO PRENDIAMO AL FANTACALCIO? Tommaso Augello ha tutte le qualità per sfondare anche nella massima serie. Ha la giusta motivazione ed esperienza, determinate soprattutto dalla lunga gavetta fatta in D e in C. La fascia mancina può essere sua, anche se non crediamo che Di Francesco lo lancerà subito come titolare (al momento è Murru il titolare). Può essere quindi preso come sorpresa, in virtù del suo piede educato che gli consente di pennellare cross, angoli e punizioni. Un milioncino può valere la pena provare a investirlo, chissà che Augello non diventi prezioso anche per la Sampdoria.

 

 

Condividi
Empolese e orgoglioso di esserlo, ha cominciato ad amare il calcio incantato dal mito di Van Basten. Amante dei viaggi, giocatore ed ex insegnante di tennis, attualmente collabora con pianetaempoli.it.