Una voglia matta di giocare nella nuova Inter

Nei primi giorni di calciomercato, l’Inter ha già ufficializzato tre acquisti. Prima il tanto atteso Godín, poi l’esterno Lazaro e infine Sensi. E siamo solo all’inizio. Ci sono altri nomi caldi sul taccuino dei dirigenti nerazzurri, con Džeko, Lukaku e Barella in cima alla lista. Quello che sta impressionando, però, è la determinazione di molti calciatori nel volere questa maglia, fatto senza precedenti nel più recente passato interista.

Proprio ieri, dopo l’avvenuta ufficialità, Stefano Sensi ha sentimentalmente descritto la sua emozione per l’arrivo in nerazzurro. Tramite un post sui social, il centrocampista della nazionale ha sottolineato il suo desiderio di vestire la maglia dell’Inter e il fatto che si stesse materializzando un sogno. Anche l’acquisto di Diego Godín certifica la reputazione internazionale di alto livello dell’Inter in cantiere. Acquistato a parametro zero per rinforzare una difesa già solida, l’uruguaiano ha confessato di essersi convinto della scelta dopo aver parlato con i suo connazionali Vecino e Recoba.

A confermare l’appetibilità della maglia nerazzurra si inserisce anche la trattativa di mercato riguardante Nicolò Barella. Negli ultimi giorni il Presidente del Cagliari Giulini ha lamentato la scomparsa dell’Inter dopo aver raggiunto l’accordo di massima per il centrocampista. Contestualmente, Giulini ha confermato che la trattative era pronta a chiudersi anche con la Roma. Ma ecco che si inserisce Barella, che ha scelto l’Inter.

Per quanto riguarda il mercato in uscita, le arcinote peripezie fra l’Inter e Mauro Icardi non sembrano ancora concluse. L’ex capitano nerazzurro, infatti, ambisce a un posto fra i titolari anche per la prossima stagione, ma la dirigenza interista non disdegnerebbe la possibilità di monetizzare una sua cessione. Ancora una volta abbiamo un calciatore che vuole fortemente vestire la maglia dell’Inter.

I fattori del fascino della nuova Inter paiono essere almeno tre. Il primo è l’allenatore. Antonio Conte ha una bacheca già ricca nonostante alleni da una decina di anni. Il suo carisma, poi, è determinante. Lo stesso Lazaro ha confessato di aver incontrato il tecnico leccese e di non aver avuto più titubanze. Il secondo fattore è Giuseppe Marotta. Il dirigente nerazzurro sta dirigendo la sua prima campagna acquisti estiva all’Inter e gli effetti paiono vedersi di già: acquisti di valore e sorpassi sulle contendenti. Il terzo fattore è il Presidente Steven Zhang. Dopo qualche anno di assestamento dei conti (e di ritorno in Champions League), la presidenza cinese è ora libera dai vincoli economici dell’UEFA e può materializzare l’idea di Inter che aveva quando prelevò la società.

 

Condividi
Provinciale di nascita, ma cittadino del mondo. Innamorato dello sport, ma soprattutto del calcio e della Formula 1. Impazzisce per le montagne da scalare, i palloni da calciare e i fogli e le penne per scrivere.