Mondiali Femminili Francia 2019 – Il riepilogo della tredicesima giornata

Nella giornata di mercoledì 19 giugno, dopo che si sono concluse le gare della seconda giornata ai Mondiali Femminili di Francia 2019, si sono giocate le gare dellla terza giornata del Gruppo D.

La prima gara vedeva di fronte Scozia e Argentina. La prima emozione della gara e l’unica di tutto il primo tempo è il vantaggio della Scozia: azione personale di Cuthbert, tiro potente respinto dal portiere, sulla ribattuta Cuthbert riprende palla e crossa al centro dove trova tutta sola Little che di piatto insacca alle spalle di Correa. Comincia la ripresa e la Scozia raddoppia: cross dalla destra di Weir, sbuca in area piccola Beattie che piega le mani di Correa con il suo colpo di testa. Non è finita qui perchè arriva il terzo gol della Scozia con Cuthbert, che approfitta di una palla vagante in area dopo una respinta del portiere per segnare il più facile dei gol. Sembrerebbe finita ma a quel punto si sveglia l’Argentina: ripartenza fulminante delle sudamericane, assist in area di Ippolito per Menéndez che con un preciso diagonale batte Alexander. È il preludio a una rimonta storica: prima il portiere scozzese Alexander devia nella propria porta la conclusione dalla media distanza di Bonsegundo e poi l’arbitro concede nel finale un rigore alle argentine per atterramento in area di Cometti da parte di Howard. Dal dischetto va proprio Bonsegundo ma Alexander è brava a respingere la minaccia in due tempi: il rigore viene però fatto ripetere perchè il portiere si è mosso in anticipo e questa volta l’attaccante argentina non sbaglia.

La seconda partita vedeva sfidarsi Giappone e Inghilterra. La gara entra subito nel vivo con la potente punizione di Yokoyama al 9′ che chiama al grande intervento Bardsley: pochi minuti dopo le inglesi approfittano di un errato disimpegno difensivo giapponese e Stanway lancia in profondità White che supera Yamashita in uscita per il vantaggio britannico. Qualche minuto dopo il portiere nipponico è bravissima a dire di no con i suoi pugni alla potente conclusione centrale dai 25 metri di Stanway. Nella ripresa è sempre White il nemico pubblico numero uno e al 59′ un altro grande intervento di Yamashita evita che la girata al volo dell’attaccante inglese faccia più danni: sul finire di gara Sameshima pesca in area Sugasawa ma la sua conclusione in allungamento termina di un nulla fuori a Bardsley battuta mentre sul ribaltamento di fronte la conclusione in scivolata di White, pescata da Carney, supera nuovamente Yamashita per il raddoppio inglese. Sul finire di gara è ancora Bardsley a immolarsi sulla conclusione a tu per tu sempre di Sugasawa.

Gruppo D
Scozia-Argentina 3-3 19′ Little (S), 49′ Beattie (S), 69′ Cuthbert (S), 74′ Menéndez (A), 79′ aut. Alexander (A), 90+4′ rig. Bonsegundo (A)
Giappone-Inghilterra 0-2 14′ e 84′ White
CLASSIFICA: Inghilterra 9, Giappone 4, Argentina 2, Scozia 1.

Condividi
Parte-nopeo e parte bolognese, ha collaborato a vari progetti editoriali e sul web (Elisir, Intellego, Melodicamente). Ha riscoperto il piacere del calcio guardando quello femminile.