Verso Francia 2019 – Tutto quello che bisogna sapere… del Gruppo E

Analizzate le 24 squadre partecipanti, lo sguardo viene ora rivolto verso gli otto gironi dei Mondiali di Francia 2019: le squadre che li compongono, il calendario e un pronostico su chi passerà. Oggi tocca al Gruppo E, composto da Canada, Olanda, Nuova Zelanda e Camerun.

LE SQUADRE – Il Girone E sulla carta sembra il girone più equilibrato uscito dai sorteggi, o come viene di solito definitivo, il “girone di ferro” del Mondiale. In testa alle preferenze c’è il Canada, relativa recente sorpresa del calcio femminile internazionale, che dovrà vedersela con l’Olanda fresca vincitrice degli Europei 2017 e con la Nuova Zelanda, avversario temibile che nella campagna di avvicinamento al Mondiale ha già regolato squadre come Norvegia e Inghilterra. In ultimo c’è il Camerun, formazione che sembra, almeno sulla carta, condannata.

CALENDARIO 

Prima giornata

10/6 ore 21 Canada-Camerun
11/6 Nuova Zelanda-Olanda

Seconda giornata

15/6 ore 15 Olanda-Camerun
15/6 ore 21 Canada-Nuova Zelanda

Terza giornata

20/6 ore 18 Olanda-Canada
20/6 ore 18 Camerun-Nuova Zelanda

ATTENZIONE A… – Olanda. Le olandesi arrivano a questo Mondiale carichissime dopo aver vinto in casa l’Europeo e si ritrovano sulla panchina una autentica fuoriclasse del calcio femminile come Sarina Wiegman. Nello scorso Mondiale la loro corsa si fermò agli ottavi di finale contro il Giappone che arrivò in finale: ora le Leeuwinnen punteranno sicuramente a qualcosa di meglio.

CHI PASSA IL TURNO? – Se dovessimo seguire la progressione data dal ranking mondiale, la classifica finale di questo girone dovrebbe essere Canada, Olanda, Nuova Zelanda e Camerun. Stante per certa la posizione di rincalzo delle africane, che non sembrano in grado di poter competere con le altre formazioni, tutto il resto è un discorso molto differente: il Canada non avrà assolutamente vita facile a vincere questo girone, visto il livello delle altre due pretendenti, con l’Olanda un pochino in vantaggio sulla Nuova Zelanda: ma le Ferns non sono assolutamente da sottovalutare.