Fantacalcio Serie A 2018/19: i consigli su chi evitare nella 37/a giornata

Fare la formazione prima del primo anticipo di Serie A è uno dei riti sacri per il fantacalcista. Quello è il momento dei dubbi, delle certezze, delle scelte. Mettere tizio in campo e lasciare caio in panchina può rivelarsi la scelta azzeccata o una mossa scellerata. E ci sono tante varianti da tener conto: intanto, bisogna sapere chi è destinato a saltare il turno di campionato (squalificati, infortunati e non convocati), per i restanti, occorre valutare come hanno vissuto la settimana di allenamenti e gli incroci che regala loro il calendario. Poi è un mix di fantasia, intuito, coraggio e una buona dose di fondoschiena. Ma la fortuna va aiutata e per questo, con umiltà, vi lasciamo qualche consiglio su chi evitare, consapevoli che, inevitabilmente, accadrà di essere smentiti dai fatti. Ma questo, d’altronde, è il bello del Fantacalcio!

POLLICE GIÙ – Occhio agli assenti: se sbagliate ora, a due giornate dalla chiusura dei giochi, non ci sarà tempo per rimediare. Intanto, tenete presente che ci saranno 8 squalificati: Romero, Bourabia, N. Rigoni, Bruno Alves, L. Rigoni, Paquetá, Palomino e Radu. Oltre a qualche infortunato recente (Fofana, Missiroli, Lazović, Ceppitelli, Peluso, Sensi, Manolas, Andersen, Chiellini e Ounas), occhio poi alla solita lista di giocatori in dubbio: Kurtić, Biraschi, Lor. Pellegrini, Murru, Júnior Tavares, Defrel, Caputo, Ansaldi, Ger. Pezzella, Biglia, Paganini, Insigne, de Vrij e Politano.
Ma veniamo alla flop 11 di giornata: il poco ambito ruolo di portiere va allo spallino Viviano, che, oltre a essere in ballottaggio con Gomis, giocherà alla Dacia Arena contro un’Udinese che molto difficilmente rimarrà a secco. Difesa a tre sconsigliata con il cagliaritano Klavan (in difficoltà contro la Lazio), il ciociaro Ariaudo (non sarà facile mettere la museruola a Piątek) e l’atalantino Djimsiti (male in Coppa Italia, a Torino contro la Juve non si prospetta facile per lui e per tutta l’Atalanta). In mediana rinunciamo volentieri allo juventino Cuadrado (panchina in vista per lui, che dopo l’infortunio comunque non ha avuto un grande impatto), all’interista Vecino (a Napoli si prevede battaglia e possibile cartellino), al laziale Parolo (titolare contro Cagliari e Atalanta, Inzaghi contro il Bologna potrebbe preferirgli Milinković-Savić) e al granata Berenguer (Zaza e Iago Falque stanno bene, la titolarità dello spagnolo è in forte dubbio). Infine, un terzetto di attaccanti che, secondo noi, ha scarse chance di trovare la via del gol: Dybala si gioca un posto con Kean (ma a prescindere ci è sembrato un po’ “depresso” ultimamente, chissà che per lui non sia finita l’avventura bianconera), Destro è destinato al ritorno in panchina, considerato che Mihajlović potrà disporre di Nicola Sansone per l’out sinistro dell’attacco felsineo, mentre Floccari verrà braccato dai centrali dell’Udinese, che non potranno concedersi distrazioni contro una SPAL già salva e, teoricamente, senza stimoli.

I CONSIGLI SU CHI SCHIERARE NELLA 37/A GIORNATA

Condividi
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina.