Allsvenskan 9/a: reti bianche tra Göteborg e Malmö, ammucchiata nelle prime posizioni

Turno infrasettimanale anche per l’Allsvenskan. Sfida centrale del programma quella tra il rinato Göteborg e la capolista Malmö, che doveva servire a misurare le ambizioni dei Blåvitt i quali, dopo un inizio di stagione negativo tra coppa e partenza del campionato, hanno infilato una serie di risultati positivi. È finita a reti bianche, senza regalare troppe emozioni ai numerosi spettatori presenti.

I giochi si sono aperti già martedì, con la bella vittoria dell’Hammarby sull’Östersunds: 4 gol che lanciano i Bajen nelle zone nobili della graduatoria, e fanno sognare la loro caldissima tifoseria, accorsa come sempre in buon numero allo stadio. Già dopo mezz’ora i biancoverdi erano avanti 3-0, grazie alle reti di Andersen, Kjartansson e Djurdjić. Tanković, su rigore, concesso per fallo su Andersen, ha quindi messo in cassaforte il risultato nella ripresa. Peccato l’espulsione di Sandberg al 76′ per un brutto fallo di reazione. I biancoverdi hanno mostrato un gioco veloce, pressing sui portatori di palla e grande forma, tant’è vero che hanno continuato a spingere anche in 10 contro 11 e nonostante il largo vantaggio: insomma, potrebbero diventare pericolosi in prospettiva futura.

Sul velluto la partita del Djurgården, uscito con i tre punti in tasca dallo stadio del Falkenbergs. In vantaggio di 3 reti alla chiusura della prima frazione, gli Järnkaminerna hanno amministrato nella ripresa. Vittoria anche per l’AIK sul campo dell’Helsingborg, con Elyonoussi autore di un’altra doppietta (16′ di testa e 69′, con un tocco sottomisura a finalizzare un’azione in contropiede di Larsson). I biancorossi avevano trovato il momentaneo pareggio con Svensson al 17′ ma Sundsgren, al 43′, su rigore, aveva riportato avanti i suoi. Esordio negli Gnaget di Bilal Hussein, centrocampista, 19 anni, del quale si parla un gran bene.

L’Häcken, superando di misura il Kalmar, tiene il passo delle prime: di Yasin, al 67′, il gol decisivo, con il numero 99 giallonero lesto a infilare il pallone respinto dal palo, dopo la prima conclusione di Jeremejeff. Bottino pieno anche per l’Elfsborg, che ha superato di misura l’Eskilstuna, con una rete di Karlsson all’81’. In coda, importante vittoria del Sirius sul Sundsvall: a decidere la sfida, il gol di Lundholm al 22′, con un tiro chirurgico dalla sinistra.

Nei posticipi del lunedì, è terminata a reti inviolate la sfida al vertice tra Göteborg e Malmö, giocata al Gamla Ullevi, di nuovo agibile dopo i lavori, pieno di pubblico e con una stupenda coreografia prima della gara: il pubblico è tornato a sostenere i Blåvitt. Affermazione in trasferta, infine, per il Norrköping sul campo dell’Örebro: una vittoria importante, in un momento delicatissimo per i Peking, che consente loro di guadagnare punti sulla zona calda della graduatoria, guardando con maggiore fiducia al futuro.

Allsvenskan 2019 9/a giornata – risultati

Martedì 14 maggio

Hammarby-Östersunds  4-0  (3-0)

Mercoledì 15 maggio

Sirius-Sundsvall  1-0  (0-0)
Elfsborg-Eskilstuna  1-0  (0-0)
Helsingborg-AIK  1-3  (1-2)
Häcken-Kalmar  1-0  (0-0)
Falkenbergs-Djurgården  0-3  (0-3)

Giovedì 16 maggio

Göteborg-Malmö  0-0  
Örebro-Norrköping  1-2  (0-1) 

CLASSIFICA PROVVISORIA ALLSVENSKAN 2019  – 9/a giornata

Pos. Squadra Gol fatti/subiti Punti | Pos. Squadra Gol fatti/subiti Punti
1 Malmö 16/8 18 | 9 Norrköping 12/13 11
2 Göteborg 18/10 17 | 10 Kalmar 9/10 11
3 Häcken 12/5 17 | 11 Sirius 11/15 10
4 Hammarby 18/12 17 | 12 Sundsvall 12/14 8
5 AIK 11/8 17 | 13 Örebro 11/17 8
6 Djurgården 14/9 15 | 14 Helsingborg 10/16 8
7 Elfsborg 15/14 15 | 15 Eskilstuna 8/15 5
8 Östersunds 10/11 13 | 16 Falkenbergs 8/18 5

Legenda: qualificata ai preliminari di CL, qualificate ai preliminari di EL, allo spareggio per non retrocedere con la terza classificata in Superettan, retrocesse in Superettan

Condividi
Da bambino si innamorò del calcio vedendo giocare a San Siro Rivera e Prati. Milanese per nascita e necessità, sogna di vivere in Svezia, e nel frattempo sopporta una figlia tifosa del Bayern Monaco.