Fantacalcio Serie A 2018/19: i Top 4 della 36/a giornata

Scopriamo assieme quali sono stati i quattro migliori giocatori in ottica Fantacalcio dopo la 36/a giornata del campionato di Serie A 2018/19.

Porta – Antonio Mirante (Roma): riesce a far meglio di Audero che para il rigore a Caputo (ma subisce due gol). Ennesima prestazione sontuosa del portiere della Roma, che tiene a galla i suoi nel primo tempo con due interventi prodigiosi su Cuadrado e Dybala. Nella ripresa risponde presente anche sulla conclusione di Emre Can e blinda ancora una volta la porta giallorossa, dimostrando, qualora ce ne fosse bisogno, di stare diversi gradini sopra Olsen. La Roma è ancora in corsa per un posto in Champions e lo deve soprattutto a Sant’Antonio (Mirante).
Voto: stranamente il Corriere dello Sport, quotidiano di Roma, è quello che assegna il voto minore, 7.5, mentre gli altri optano per un 8 sacrosanto.

Difesa – Alessandro Florenzi (Roma): fa una partita di sacrificio contro Ronaldo e Spinazzola, corre e sgomita per quattro e quando CR7 lo chiama “piccoletto”, lui si incazza e sforna un gol, quello del vantaggio giallorosso, con uno scavetto delizioso a eludere l’uscita di Szczęsny. Terzo gol in campionato, da capitano segna alla capolista e si regala una serata da incorniciare.
Voto: siamo sul 7 (7.5 per il Corriere).
Bonus: +3.

Centrocampo – Luis Alberto (Lazio): fa impazzire la difesa del Cagliari. Nel primo tempo guida il gioco della Lazio con tocchi sapienti e inserimenti letali. Per due volte sbaglia la conclusione, ma al terzo tentativo trova la stoccata dell’1-0. Nella ripresa, poi, manda in porta Correa con una verticalizzazione delle sue. La prestazione dello spagnolo è a dir poco incoraggiante per Inzaghi in vista della finale di Coppa Italia di domani.
Voto: quattro redazioni, quattro voti diversi. Passiamo dall’assurdo 6.5 di Tuttosport, all’8 del Corriere.
Bonus: +4.

Attacco – Stefano Okaka (Udinese): dieci minuti dopo il fischio d’inizio si inventa un gol da paura. Semina il panico sulla trequarti, ubriaca mezza difesa ciociara e, una volta dentro l’area, scocca un tiro di esterno destro che si infila a fil di palo. Non contento, conclude facile un’azione corale, depositando a porta vuota l’assist di Lasagna per il momentaneo 3-0. Unica pecca, il giallo rimediato alla mezzora per un fallo su Valzania. Ma glielo possiamo perdonare.
Voto: siamo attorno al 7.5 (con l’eccezione della Gazzetta che assegna un 7).
Bonus: +5.5.

Condividi
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina.