Bundesliga, 33/a giornata: il Bayern Monaco non vince a Lipsia, campionato ancora aperto

Il Bayern Monaco fallisce il primo match point pareggiando 0-0 sul campo di un RB Lipsia già certo del terzo posto e senza più niente da chiedere al campionato. Pioggia di critiche a fine partita su Kovač, reo di aver schierato Gnabry e Coman nelle posizioni invertite e di aver inserito solo nel finale Ribéry e Robben lasciando invece in campo un insufficiente Müller. La sensazione è che, anche se dovesse vincere sia campionato che coppa, l’avventura di Kovač sulla panchina bavarese potrebbe concludersi a fine stagione. Il feeling coi tifosi è infatti ai minimi termini dopo un’annata in cui le partite degne di nota sono state veramente pochissime, forse solo la goleada contro il Borussia Dortmund all’Allianz Arena.

Proprio il Dortmund tiene vivo il campionato, che si deciderà così nell’ultima giornata. I gialloneri battono 3-2 un ottimo Fortuna Düsseldorf coi gol di Pulisic, DelaneyGötze. Gli ultimi novanta minuti della stagione vedranno la squadra di Favre affrontare un Borussia Mönchengladbach in piena corsa per la Champions League, mentre il Bayern ospiterà un Eintracht Francoforte allo stremo delle forze. Resta comunque magnifico il campionato da neo-promosso del Fortuna di Funkel, che ha saputo abbinare concretezza e spettacolo facendo divertire i tifosi e portando la squadra all’undicesimo posto.

Anche la lotta per il quarto posto, l’ultimo valido per entrare in Champions League sta entusiasmando. Tre squadre se lo giocheranno (il Wolfsburg teoricamente sarebbe ancora in corsa, ma dovrebbe vincere con una decina di gol di scarto l’ultima giornata sperando in tre sconfitte delle altre squadre). Borussia Mönchengladbach e Bayer Leverkusen sono le più accreditate, con i rossoneri che hanno sprecato un’occasione enorme per dipendere da sé stessi pareggiando 1-1 in casa contro lo Schalke 04 nonostante l’ennesimo gol del fenomeno Havertz. Se il ‘Gladabach (vincitore 4-0 sul già retrocesso Norimberga) ha dalla sua la differenza reti, il Leverkusen ha però dalla sua il calendario: i bianconeri affronteranno infatti il Borussia Dortmund, mentre la squadra di Bosz farà visita a un Hertha Berlino senza più obiettivi.

Dopo un campionato straordinario, rischia invece la beffa l’Eintracht Francoforte. I ragazzi di Hütter, stremati e delusi dalla sconfitta ai calci di rigore nella semifinale di Europa League contro il Chelsea, perdono 2-0 in casa contro il Mainz e ora dovranno difendere almeno il posto in Europa League. Wolfsburg e Hoffenheim (impegnate rispettivamente contro Augsburg e Mainz) proveranno ad approfittare del calendario che vedrà l’Eintracht impegnato a Monaco.

Chiudiamo con la zona retrocessione. Hannover e Norimberga salutano la massima serie a una sola stagione dalla promozione, mentre lo Stoccarda giocherà lo spareggio contro la terza della 2. Bundesliga (verosimilmente una tra Paderborn e Union Berlino).

IL GIOCATORE DELLA SETTIMANA – Péter Gulácsi (RB Lipsia). Non che il Bayern abbia fatto creato clamorosi pericoli, ma il portiere del Lipsia tiene la sua porta inviolata dando per l’ennesima volta in questa stagione sicurezza a un reparto che ha subito solo 27 gol in questa stagione. Se la Bundesliga si deciderà negli ultimi novanta minuti per la prima volta dopo anni, il merito è anche di questo portiere ungherese.

BUNDESLIGA – 33/a giornata

Sabato 

Hoffenheim-Werder Brema  0-1  39′ J. Eggestein
Borussia Dortmund-Fortuna Düsseldorf  3-2  41′ Pulisic (B), 47′ Fink (F), 53′ Delaney (B), 90’+2 Götze (B), 90’+5 Kownacki (F)
Bayer Leverkusen-Schalke 04  1-1  31′ Havertz (L), 47′ Burgstaller (S)
RB Lipsia-Bayern Monaco  0-0
Stoccarda-Friburgo  3-0  45′ Castro, 55′ Donis, 83′ Didavi
Augsburg-Hertha Berlino  3-4  10′ Hahn (A), 47′ Plattenhardt (H), 50′ rig. Gregoritsch (A), 66′ Grujić (H), 70′ Gregoritsch (A), 75′, 90′ rig. Kalou (H)
Norimberga-Borussia Mönchengladbach  0-4  56′ Drmić, 63′ aut. Mühl, 65′ Hazard, 80′ Zakaria

Domenica

Eintracht Francoforte-Mainz  0-2  53′, 57′ Ujah

CLASSIFICA BUNDESLIGA

Condividi
Nato a Genova, dove vive attualmente. Ama molti sport tra cui basket, calcio, football americano e tennis. Segue il calcio italiano, europeo e sudamericano, con una forte passione per il campionato argentino.