Verso Francia 2019 – L’albo d’oro dei Mondiali Femminili

I Mondiali Femminili di Francia 2019 saranno l’ottava edizione del massimo torneo femminile targato FIFA dedicato alle Nazionali Femminili: un torneo che, nel corso dei decenni, ha cambiato la propria struttura, aumentando sempre di più il numero delle squadre partecipanti, dalle 12 del primo torneo, disputato nel 1991, fino alle attuali 24. In Francia, saranno gli Stati Uniti a dover difendere il titolo conquistato in Canada nel 2015, il terzo della sua storia che le proclama capolista nella classifica di Mondiali conquistati, seguite da Germania (2 titoli), Norvegia e Giappone (1 titolo). Ma ripercorriamo la storia della Coppa del Mondo.

1991

Paese ospitante: Cina / Città ospitanti:  Canton, Foshan, Distretto di Panyu, Jiangmen, Zhongshan / Squadre partecipanti: 12 (Cina, Giappone, Taipei Cinese, Brasile, Nigeria, Stati Uniti, Nuova Zelanda, Danimarca, Germania, Italia, Norvegia, Svezia).

Finale:  Norvegia-Stati Uniti  1-2  20′ Akers (SU), 29′ Medalen (N), 78′ Akers (SU)
30 novembre, Tianhe Stadium (Canton)

Stati Uniti (4-4-2): Harvey; Werden, Hamilton, Heinrichs (C), Higgins; Foudy, Lilly, Biefield, Hamm; Akers, Jennings. A disp.: Henry, Chastain, Bates, Hamilton, Gebauer, Belkin, Allmann, Maslin-Kammerdeiner All.: Dorrance


1995

Paese ospitante: Svezia / Città ospitanti: Gävle, Helsingborg, Karlstad, Västerås, Solna / Squadre partecipanti: 12 (Cina, Giappone, Nigeria, Canada, Stati Uniti, Brasile, Australia, Danimarca, Inghilterra, Germania, Norvegia, Svezia).

Finale:  Germania-Norvegia  0-2  47′ Riise, 40′ Pettersen
18 giugno, Råsunda Stadium (Solna)

Norvegia (4-4-2): Nordby; Svensson, Espeseth, N. Nymark Andersen, Myklebust; A. Nymark Andersen, Riise, Haugen, Medalen; Aarønes, Pettersen. A disp.: A. Nymark Andersen, Støre, Sandberg, Seth, Gunnerød, Leinan, Waage, Frustøl, Carlsen, Sternhoff. All.: Pellerud


1999

Paese ospitante: Stati Uniti / Città ospitanti: Pasalena, Landover, Palo Alto, East Rutherford, Chicago, Foxborough, San Jose, Portland / Squadre partecipanti: 16 (Stati Uniti, Cina, Corea del Nord, Giappone, Nigeria, Ghana, Canada, Messico, Brasile, Australia, Svezia, Italia, Norvegia, Danimarca, Germania, Russia).

Finale:  Stati Uniti-Cina  5-4 d.c.r. (0-0 d.t.s.)
10 luglio, Rose Bowl (Pasadena)

Stati Uniti (4-3-3): Scurry; Overbeck (C), Fawcett, Markgraf, Chastain; Akers, Foudy, Parlow; Hamm, Lilly, Milbrett. A disp.: Fair, Pearce, Roberts, Whalen, MacMillan, Venturini, Fotopoulos, Webber, Ducar, Sobrero. All.: De Cicco


2003

Paese ospitante: Stati Uniti / Città ospitanti: Carson, Columbus, Foxborough, Philadelphia, Portland, Washington / Squadre partecipanti: 16 (Stati Uniti, Cina, Corea del Nord, Corea del Sud, Giappone, Nigeria, Ghana, Canada, Messico, Brasile, Argentina, Australia, Norvegia, Svezia, Francia, Germania, Russia).

Finale:  Germania-Svezia  2-1 d.t.s.  41′ Ljungberg (S), 46′ Meinert (G), 98′ Künzer (G)
12 ottobre, Home Depot Center (Carson)

Germania (3-4-3): Rottenberg; Stegemann, Minnert, Hingst; Gottschlich, Lingor, Wunderlich (88′ Künzer), Wiegmann (C), Garferekes (76′ Müller), Prinz, Meinert. A disp.: Bresonik, Jones, Smisek, Fuss, Minnert, Angerer, Odebrecht, Hingst, Pohlers. All.: Theune-Meyer


2007

Paese ospitante: Cina / Città ospitanti: Tianjin, Wuhan, Hangzhou, Chengdsu, Shangai / Squadre partecipanti: 16 (Stati Uniti, Cina, Corea del Nord, Giappone, Nigeria, Ghana, Canada, Nuova Zelanda, Brasile, Argentina, Australia, Norvegia, Svezia, Danimarca, Germania, Inghilterra).

Finale:  Germania-Brasile  2-0  52′ Prinz, 86′ Laudehr
30 settembre, Hongkou Stadium (Shangai)

Germania (3-4-3): Angerer; Stegemann, Krahn, Hingst; Bresonik, Behringer (74′ Müller),
Smisek (80′ Bajramaj), Laudehr; Prinz (C), Lingor, Garefrekes. A disp.: Bartusiak, Peter, Mittag, Holl, Minnert, Fuss, Hingst, Wimbersky, Rottenberg. All.: Neid


2011

Paese ospitante: Germania / Città ospitanti: Augusta, Berlino, Bochum, Dresda, Francoforte, Leverkusen, Mönchengladbach, Sinsheim, Wolfsburg / Squadre partecipanti: 16 (Germania, Australia, Corea del Nord, Giappone, Francia, Norvegia, Svezia, Inghilterra, Nuova Zelanda, Canada, Messico, Nigeria, Guinea Equatoriale, Brasile, Colombia, Stati Uniti).

Finale:  Giappone-Stati Uniti  5-3 d.c.r. (2-2 d.t.s.) 69′ Morgan (SU), 81′ Miyama (G), 104′ Wambach, 117′ Sawa (G)
17 luglio, Commerzbank-Arena (Francoforte)

Giappone (4-4-2): Kaihori; Kinga, Iwashimizu, Kumagai, Sameshima; Ōno (66′ Maruyama) (119′ Iwabuchi), Sakaguchi, Sawa (c), Miyama; Andō (66′ Nagasato), Kawasumi. A disp.: Yano, Fukumoto, Utsugi, Kamionobe, Tanaka, Nagasato, Takase, Iwabuchi, Kaihori. All.: Sasaki


2015

Paese ospitante: Canada / Città ospitanti: Vancouver, Edmonton, Montréeal, Moncton, Winnipeg, Ottawa / Squadre partecipanti: 24 (Canada, Cina, Corea del Sud, Giappone, Australia, Thailandia, Svizzera, Inghilterra, Germania, Norvegia, Spagna, Francia, Svezia, Brasile, Colombia, Nigeria, Camerun, Stati Uniti, Costa Rica, Costa d’Avorio, Messico, Nuova Zelanda, Olanda, Ecuador).

Finale:  Stati Uniti-Giappone 5-2  3′, 5′ e 16′ Lloyd (SU), 14′ Holiday (SU), 27′ Ogimi (G), 52′ aut. Johnston (G), 54′ Heath (SU)
5 luglio, BC Place (Vancouver)

Stati Uniti (4-4-2):  Solo; Krieger, Johnston, Sauerbrunn, Klingenberg; Holiday, Brian, Heath (79′ Wambach), Rapinoe (61′ O’Hara); Morgan (86′ Rampone), Lloyd (c). A disp.: Naeher, Pugh, Mewis, Brian, Dahlkemper, Ertz, Horan, Davidson, McDonald, Lavelle, Harris, Dunn, Long, Franch, Sonnett, Press. All.: Ellis

Condividi
Parte-nopeo e parte bolognese, ha collaborato a vari progetti editoriali e sul web (Elisir, Intellego, Melodicamente). Ha riscoperto il piacere del calcio guardando quello femminile.