RSL svizzera 33/a: retrocede il Grasshopper, tra le intemperanze dei tifosi

Altro verdetto definitivo, per la Raiffeisen Super League svizzera: ieri si è avuta la certezza matematica della retrocessione del Grasshopper, la seconda nella sua lunga e gloriosa storia (con 27 vittorie del titolo nazionale, è la squadra più vincente del panorama calcistico rossocrociato). Pur essendo attesa da tempo, resta sempre una notizia, anche per le circostanze: a Lucerna, infatti, la partita è stata interrotta sul 4-0 per i padroni di casa, per le intemperanze dei tifosi ospiti.

Un giorno triste per il calcio svizzero, in tutti i sensi. Al di là dell’aspetto sportivo, c’è infatti anche quello legato all’ordine pubblico: mancano ancora 3 partite alla fine, e rischiano di diventare un problema. Le Cavallette chiuderanno la loro stagione a Lugano, sabato 25: e, sui social, qualche tifoso bianconero ha già espresso i propri timori in tal senso.

La società di Zurigo, in serata, ha emesso un duro comunicato ufficiale, reso pubblico attraverso Twitter

Se, da una parte, è stato condannato fermamente il gesto degli esagitati, giustificando la consegna delle maglie dei giocatori per evitare che la situazione degenerasse, coinvolgendo gli altri spettatori. Dall’altra, però, il club di Zurigo ha voluto evidenziare che le società, da sole, non possono affrontare la problematica. Quanto messo in campo finora, si scrive nel comunicato, non è servito ad arginare questi atti violenti (era già accaduto un fatto del genere a Sion qualche settimana fa, come ben sappiamo).

Nelle altre partite, lo Zurigo, nell’anticipo di sabato, ha trovato una vittoria importantissima a Neuchâtel, contro lo Xamax, in uno scontro diretto per evitare lo spareggio promozione-retrocessione. I tigurini, con Van Eck in panchina, al posto dello squalificato Magnin), hanno superato i rossoneri padroni di casa in un incontro tirato e giocato comn impegno da entrambe le compagini. I ragazzi di Henchoz, che avevano davanti la possibilità di coronare il loro lungo inseguimento all’ottavo posto, battendo lo Zurigo, davanti a loro con una lunghezza di vantaggio, hanno fatto la partita dall’inizio.

Tutte nella ripresa le reti: ha aperto le danze Ademi al 49′, per i rossoneri. A quel punto, gli ospiti hanno buttato in campo tutto quello che avevano, e hanno ribaltato la situazione, con una doppietta di Rüegg (77′ e 84′). Un risultato importante anche per il Lugano, sconfitto di misura a Thun (ne parleremo diffusamente nel consueto approfondimento delle 13).

Nel frattempo, per effetto degli altri risultati, i bianconeri scivolano al sesto posto virtuale in graduatoria, in attesa della decisione della SFL la quale, sicuramente, assegnerà la vittoria della partita di Lucerna ai padroni di casa. Il San Gallo, avversario dei ticinesi giovedì sera, ha battuto al kybunpark il Sion. A segnare sono stati Guillemenot, nel recupero della prima frazione, per i padroni di casa; a decidere, la rete di Barnetta a 10′ dal termine, dopo che Adryan, per i vallesani, aveva riequilibrato le sorti dell’incontro.

Gol e spettacolo, infine, a Berna, in una sorta di amichevole di lusso tra le prime della classe, vista l’assoluta assenza di peso per la classifica delle due compagini, irraggiungibili dalla altre. L’hanno spuntata, davanti a oltre 31.000 spettatori entusiasti, i padroni di casa, in rimonta, dopo che gli ospiti si erano portati in vantaggio al 4′ con Frei. In gol, per i campioni in carica, Nsame (62′) e Ngamaleu (doppietta, all’81’ e nel recupero).

RSL svizzera – Risultati 33/a giornata

Sabato 11 maggio

Thun-Lugano  1-0  (0-0) 
Xamax-Zurigo  1-2  (0-0)

Domenica 12 maggio

Lucerna-Grasshopper  sospesa per disordini sul risultato di 4-0 
Young Boys-Basilea  3-1  (0-1)
San Gallo-Sion  2-1  (1-0)

CLASSIFICA PROVVISORIA RSL SVIZZERA 2018/19 – 33/a giornata – Lucerna e Grasshopper una partita in meno

Pos. Squadra Diff. reti Punti | Pos. Squadra Diff. reti Punti
1 Young Boys +57 85 | 6 Lucerna -7 40
2 Basilea +20 62 | 7 Zurigo -9 40
3 Thun +2 43 | 8 Sion -8 37
4 San Gallo -11 42 | 9 Xamax -17 36
5 Lugano +0 41 | 10 Grasshopper -27 24

Legenda: qualificate ai preliminari della CL, qualificate ai preliminari di EL, allo spareggio per non retrocedere con la 2/a di Challenge League, retrocessa in Challenge League

Condividi
Da bambino si innamorò del calcio vedendo giocare a San Siro Rivera e Prati. Milanese per nascita e necessità, sogna di vivere in Svezia, e nel frattempo sopporta una figlia tifosa del Bayern Monaco.