Allsvenskan 5/a: salgono Malmö, Elfsborg e AIK, il Norrköping raggiunto nel finale dal Djurgården

Turno infrasettimanale, per l’Allsvenskan. In Svezia, infatti, le eliminatorie delle Coppe nazionali si sono esaurite prima della partenza del torneo (finale fissata, il 30 maggio, tra Häcken ed Eskilstuna, come sappiamo). Di conseguenza, è stata giocata una giornata del massimo campionato.

I risultati hanno dimostrato che, dopo qualche incertezza iniziale, le favorite stanno lentamente risalendo la china. Unica, tra loro, a mancare l’appuntamento con la vittoria è stata la squadra del Norrköping, alla quale però era assegnato il compito più difficile, vale a dire la sfida alla capolista Djurgården. I Peking hanno giocato una buona partita: in vantaggio con Skrabb al 40′, hanno poi tenuto testa al ritorno degli avversari, colpendo anche una traversa nella ripresa, e resistendo anche grazie alle belle parate del portiere Petterson. L’estremo difensore biancoblù è però stato costretto alla resa, nel recupero, da un colpo di testa ravvicinato di Berg.

Netta, invece, la vittoria del Malmö, ora al secondo posto in solitaria. I biancazzurri hanno infatti sgretolato l’Hammarby, rifilandogli ben 4 reti nella ripresa, dopo che avevano terminato in svantaggio la prima frazione (rete di Tanković al 12′). I padroni di casa hanno pareggiato con Traustason al 52′ (un bel tiro angolato dopo una percussione sulla sinistra), per poi passare in vantaggio con Antonsson 8′ più tardi, grazie anche a un pasticcio della difesa ospite. Rieks (70′) e Rosenberg (82′) hanno quindi definitivamente chiuso i conti a favore degli Himmelsblått dopo che l’arbitro, al 67′, aveva annullato il pareggio ospite per un fuorigioco davvero millimetrico.

Vittoria anche per i campioni in carica dell’AIK, che rimangono così in scia delle prime. A cadere alla Friends Arena l’Häcken dell’ex Alm, che ha giocato una partita grintosa, colpendo anche una traversa nella prima frazione. Gli ospiti sono stati costretti a capitolare per una bella rete di Sundgren al 76′: lancio preciso di Adu per l’esterno destro, il quale ha controllato magistralmente, per poi infilare con una fucilata il portiere avversario sul suo palo.

Göteborg ed Helsingborg hanno invece acciuffato entrambe il pareggio per i capelli, rispettivamente con Kalmar (in trasferta) e Sundsvall (in casa). Per i Blåvitt una partita sfortunata: oltre ad avere perso Vibe per un infortunio muscolare, è stata clamorosa la doppia traversa colpita da Soder nella ripresa. Pochi minuti dopo, al 65′, la squadra biancoblù è andata anche sotto grazie a un colpo di testa di Diouf Papa. Ci ha poi pensato allo scadere, Calisir a riequilibrare l’incontro. Botta e risposta in Scania, invece, dove, nella ripresa, alla rete dell’ex Lugano Hallenius al 73′ ha risposto Boysen a 2′ dal termine.

Netta la vittoria anche per l’Elfsborg. Gli Eleganterna hanno infatti regolato l’Örebro segnando 3 gol nel primo tempo, e controllando gli avversari nella ripresa. Ora si ritrovano così a 8 lunghezze, a pari punti con i campioni in carica dell’AIK e con l’Östersunds, che ha superato in trasferta l’Eskilstuna. Per i gialloneri un ritorno alle posizioni di classifica dove erano ospiti abituali sino a un paio di stagioni fa? Lo vedremo nelle prossime settimane. Pareggio senza reti, infine, tra Falkenbergs e Sirius.

Allsvenskan 2019 5/a giornata – risultati

Mercoledì 24 aprile

Elfsborg-Örebro  4-2  (3-0)
AIK-Häcken  1-0  (0-0)
Falkenbergs-Sirius  0-0  
Malmö-Hammarby  4-1  (0-1)
Eskilstuna-Östersunds  0-1  (0-1)

Giovedì 25 aprile

Djurgården-Norrköping  1-1  (0-1)
Helsingborg-Sundsvall  1-1  (0-0)
Kalmar-Göteborg  1-1  (0-0)

CLASSIFICA PROVVISORIA ALLSVENSKAN 2019  – 5/a giornata

Pos. Squadra Gol fatti/subiti Punti | Pos. Squadra Gol fatti/subiti Punti
1 Djurgården 9/4 11 | 9 Helsingborg 8/8 7
2 Malmö 9/5 10 | 10 Norrköping 8/9 6
3 Elfsborg 9/8 8 | 11 Kalmar 6/7 6
4 AIK 4/3 8 | 12 Sundsvall 8/9 5
5 Östersunds 5/5 8 | 13 Hammarby 7/9 5
6 Göteborg 9/7 7 | 14 Eskilstuna 7/9 4
7 Häcken 6/4 7 | 15 Falkenbergs 6/10 4
8 Sirius 6/5 7 | 16 Örebro 5/10 4

Legenda: qualificata ai preliminari di CL, qualificate ai preliminari di EL, allo spareggio per non retrocedere con la terza classificata in Superettan, retrocesse in Superettan

Condividi
Da bambino si innamorò del calcio vedendo giocare a San Siro Rivera e Prati. Milanese per nascita e necessità, sogna di vivere in Svezia, e nel frattempo sopporta una figlia tifosa del Bayern Monaco.