Fantacalcio Serie A 2018/19: i consigli su chi evitare nella 33/a giornata

Fare la formazione prima del primo anticipo di Serie A è uno dei riti sacri per il fantacalcista. Quello è il momento dei dubbi, delle certezze, delle scelte. Mettere tizio in campo e lasciare caio in panchina può rivelarsi la scelta azzeccata o una mossa scellerata. E ci sono tante varianti da tener conto: intanto, bisogna sapere chi è destinato a saltare il turno di campionato (squalificati, infortunati e non convocati), per i restanti, occorre valutare come hanno vissuto la settimana di allenamenti e gli incroci che regala loro il calendario. Poi è un mix di fantasia, intuito, coraggio e una buona dose di fondoschiena. Ma la fortuna va aiutata e per questo, con umiltà, vi lasciamo qualche consiglio su chi evitare, consapevoli che, inevitabilmente, accadrà di essere smentiti dai fatti. Ma questo, d’altronde, è il bello del Fantacalcio!

POLLICE GIÙ – Prima di svelarvi la flop 11 di giornata, vi invitiamo a prestare attenzione agli assenti nella 33/a di campionato. Intanto, ci sono ben 12 squalificati: Djiks, Santander, Gabbiadini, Pisacane, Luca Pellegrini, Barella, Chibsah, Fares, Biraschi, Pandev, Zaza e Lucas Leiva. Oltre a loro, diversi infortunati recenti (Siligardi, Salamon, Antonelli, Farias, Opoku, Perin, Khedira, Dybala e De Rossi) e un discreto numero di giocatori in dubbio: Paquetá, Cassata, De Silvestri, Cataldi, Correa, Douglas Costa, Mandžukić, Borja Valero, Albiol e Iličić.
Flop 11 alla mano, dopo il rigore parato domenica scorsa, Andrea Consigli è il portiere sconsigliato (scusate il gioco di parole) di questo turno: la gara della Dacia Arena contro un’Udinese affamata di punti cela parecchie insidie. Nei tre dietro, invece, evitiamo di puntare su Palomino (non è certo di giocare titolare e la trasferta a casa di Insigne non promette bene), Germán Pezzella (la Juve vorrà festeggiare lo scudetto in casa e riscattarsi dopo l’eliminazione in Champions) e Dimarco (potrebbe andare in difficoltà nell’uno contro uno con Suso). A centrocampo, sconsigliamo vivamente Depaoli (la Lazio attaccherà parecchio sulle fasce, meglio tenerlo in panchina), Locatelli (si gioca un posto con Bourabia), Meïté (in aperto ballottaggio con Lukić) ed Emre Can (Allegri potrebbe concedergli un po’ di riposo dopo gli straordinari in coppa). Dulcis in fundo, un tridente con poche speranze: Antenucci e Schick devono sgomitare per guadagnarsi una maglia da titolare e non stanno certo vivendo un grande momento, mentre Muriel giocherà, ma sarà impegnato nella tana di una Vecchia Signora che farà di tutto per regalare al suo pubblico una gioia dopo la cocente delusione di Champions.

Condividi
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina.