Fantacalcio Serie A 2018/19: i consigli su chi schierare nella 28/a giornata

Fare la formazione prima del primo anticipo di Serie A è uno dei riti sacri per il fantacalcista. Quello è il momento dei dubbi, delle certezze, delle scelte. Mettere tizio in campo e lasciare caio in panchina può rivelarsi la scelta azzeccata o una mossa scellerata. E ci sono tante varianti da tener conto: intanto, bisogna sapere chi è destinato a saltare il turno di campionato (squalificati, infortunati e non convocati), per i restanti, occorre valutare come hanno vissuto la settimana di allenamenti e gli incroci che regala loro il calendario. Poi è un mix di fantasia, intuito, coraggio e una buona dose di fondoschiena. Ma la fortuna va aiutata e per questo, con umiltà, vi lasciamo qualche consiglio su chi schierare, consapevoli che, inevitabilmente, accadrà di essere smentiti dai fatti. Ma questo, d’altronde, è il bello del Fantacalcio!

POLLICE SU – Nuovo giro, nuova corsa. Altra giornata di Serie A con anticipo al venerdì: alla Sardegna Arena saranno Cagliari e Fiorentina a dare il via al weekend calcistico (20:30). Sabato sono tre le partite in calendario: Sassuolo-Samp (15), SPAL-Roma (18) e Torino-Bologna (20:30). Domenica all’ora di pranzo si comincia con la Juventus, reduce dall’impresa di Champions contro l’Atlético e di scena a Marassi contro il Genoa; alle 15 altre tre gare (Empoli-Frosinone, Atalanta-Chievo e Lazio-Parma), poi alle 18 Napoli e Udinese faranno da antipasto al piatto forte della giornata: Milan-Inter, in notturna in un San Siro che si preannuncia come sempre gremito.
In quanto alla top 11 di giornata, fra i pali diamo fiducia al napoletano Meret, di scena al San Paolo contro la “sua” Udinese in un match che non dovrebbe celare particolari insidie. Nel terzetto di difesa, stavolta, puntiamo su giocatori dal bonus potenziale: Izzo è fra i migliori difensori del listone, sia per rendimento, che per gol messi a segno (già 3); stesso discorso per l’atalantino Mancini, che ha già timbrato il cartellino in 5 occasioni. Un buon apporto di assist, invece, lo può assicurare l’empolese Di Lorenzo, di scena al Castellani nella sfida salvezza contro il Frosinone, con il rientrante Andreazzoli in panchina. In mezzo al campo, una linea a quattro composta dal romanista Perotti (chance da titolare a Ferrara per l’argentino), dall’atalantino Freuler (motorino instancabile col +3 nelle corde), dal milanista Paquetá (primo derby per lui, non mancheranno le motivazioni) e dal napoletano Zieliński (altro ex di Napoli-Udinese che non farà sconti e proverà a mantenere gli stessi elevati standard delle ultime uscite). Infine, un tridente tutto italiano: Caputo è l’attaccante più appetibile di una sfida, quella fra Empoli e Frosinone, che promette gol, Pavoletti ha segnato nelle ultime due gare casalinghe giocate dal Cagliari e potrebbe ripetersi contro la Fiorentina, infine Belotti, reduce dalla doppietta di Frosinone e pronto a esultare anche in casa contro il Bologna.

I CONSIGLI SU CHI EVITARE NELLA 28/A GIORNATA

Condividi
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina.