Eredivisie, 21/a giornata: il PSV si salva ad Utrecht, è crisi per l’Ajax di ten Hag

Non smette mai di stupire l’Eredivisie, che nella sua 21/a giornata regala ancora emozioni e colpi di scena: il PSV Eindhoven di van Bommel riprende per i capelli un punto ad Utrecht, ma fa peggio l’Ajax di ten Hag che cade ad Almelo vedo sancita ufficialmente, a tre giorni da una sfida con il Real Madrid che oggi appare a dir poco improba per i Lancieri, la crisi dei biancorossi di Amsterdam.

Al Galgenward, contro l’Utrecht di Advocaat, i Boerens patiscono il miglior avvio di gara dei locali che al 7′ sono già avanti grazie all’inzuccata di van de Streek su corner di Gavory; Lozano e Rosario sciupano delle buone occasioni, e i padroni di casa trovano addirittura il raddoppio sul finire di primo tempo, con il contropiede splendidamente finalizzato in rete da Kerk con una rasoiata imprendibile per Zoet. Ad accendere la luce per i Campioni d’Olanda in carica è Steven Bergwijn, per il quale la settimana scorsa si temeva un brutto infortunio e a distanza di una settimana trova invece posto nell’undici titolare: è l’asso olandese a far involare verso la porta de Jong per l’1-2, mentre dopo una fitta pioggia di palloni scaraventati in area di rigore è ancora de Jong a riportare i conti in parità, infilando sotto misura al minuto 88 su cross di Dumfries dopo un rinvio approssimativo della difesa dei locali.

Un punto guadagnato per i biancorossi di Eindhoven, per lunghi tratti della gara vicini alla sconfitta; a far contenti van Bommel e i suoi ragazzi, in aggiunta, arriva anche l’inopinata sconfitta dell’Ajax che cade ad Almelo vedendo incrinarsi ulteriormente le proprie certezze. I Lancieri di ten Hag proseguono nel loro inizio di 2019 da incubo, e a soli tre giorni dalla sfida di Champions League contro il Real Madrid incappano in una brutta sconfitta contro l’Heracles, sempre più bestia (bianco)nera dell’Ajax. Già vittoriosi per 2-1 sugli ajacidi alla prima giornata dello scorso Campionato, nonchè capaci di inchiodare sull’1-1 interno la compagine di ten Hag all’esordio dell’Eredivisie in corso, i bianconeri regalano ancora una volta un pomeriggio amaro alla squadra di Amsterdam. Che la gara fosse tutt’altro che semplice si intuisce dopo pochi minuti, quando uno svagato retropassaggio di de Jong lancia verso la porta Konings, che steso da Blind si guadagna un calcio di rigore che però Onana riesce a smanacciare impercettibilmete sul palo negando a Kuwas la gioia del gol. Pochi minuti, e l’estremo difensore dei Lancieri precipita dalle stelle alle stalle a causa della frittata che decide la partita: suo l’errore in disimpegno che si traduce in vero e proprio assist per l’incredulo Osman che senza indugi infila la porta vuota. Clamoroso lo svarione di Onana, così come la totale assenza di reazione da parte dei ragazzi di ten Hag: sotto 1-0 al17’ gli ospiti costruiscono un’unica colossale occasione da rete che Huntelaar sciupa, uscendo sconfitti dal campo di una delle più belle realtà dell’avvio di Eredivisie che si era però rapidamente sgonfiata infilando 9 sconfitte nelle ultime 14 uscite di Campionato. Allarmante lo stato fisico e mentale dei Lancieri, se non per un Eredivisie tenuta in vita dall’Utrecht per un Ottavo di Champions League che se alla data dei sorteggi vedeva i biancorossi capaci perlomeno di spaventare il Real Madrid, oggi vede ridotte all’osso le chances dei biancorossi.

Scendendo verso la zona playoff il Feyenoord non ha pietà del De Graafschap, travolto 4-0 al De Kuip, mentre l’AZ Alkmaar festeggia il quarto successo consecutivo (senza prendere gol) sbancando il campo di un NAC Breda sempre desolatamente ultimo in classifica; una passeggiata quella dei ragazzi di van de Bromme, che sull’asse Stengs-Til trovano la doppietta di quest’ultimo, con Gudmundsson a blindare il successo dei Cheesefarmers spaventati solamente da un legno colpito da Kastaneer nella prima frazione.Terzo 1-2 consecutivo patito dal Vitesse di Slutksky, piegato all’Euroborg di Groningen da un gol di El Hankouri; i biancoverdi trovano il vantaggio al 13’ con Sierhuis grazie a un errore di posizionamento di Karaevaev, decisivo (suo malgrado) in coabitazione con Ødegaard quando sul gong si fa superare da El Hankouri che scaraventa il gol della vittoria che vanifica il momentaneo pareggio di Darfalou.  Un solo punto nelle ultime tre uscite per i gialloneri, raccolto contro un Heerenveen sprofondato in zona retrocessione: due i mesi senza vittorie per i Frisoni (ultimo acuto 5-1 a domicilio al Willem II), che stoppano la striscia di successi dello Zwolle di Stam con Vlap e Lam che scrivono l’1-1 dell’Abe Lenstra Stadion, che però per i padroni di casa rimane pressoché stregato (1 vittoria, 4 pareggi, 5 sconfitte il ruolino interno dell’Heerenveen).

Il Venlo si tiene stretto, al momento, l’ultimo pass buono per i playoff di fine stagione, in virtù del 2-1 rifilato al Willem II: decide una doppietta di Mlapa, che vanifica il momentaneo pareggio di Crowley su rigore e permette ai gialloneri di non farsi scavalcare dall’Heracles. Tre gradini più sotto, continua la sua prepotente ascesa il Fortuna Sittard, che nel lunch-match domenicale demolisce 4-1 l’Excelsior costringendolo al terz’ultimo posto della graduatoria; nella zona rossa, infatti, a 22 punti i rossoneri di Rotterdam hanno alle spalle solamente NAC Breda e De Graafschap, e se l’Heerenveen comincia a preoccuparsi in virtù dei propri 23 punti in graduatoria non può stare tranquilla nessuna delle compagini nella parte destra della classifica, pensando ai soli quattro punti che intercorrono tra l’Excelsior terz’ultimo in classifica e il Fortuna Sittard nona forza del Campionato.

EREDIVISIE 2018/19 – 21/a giornata

venerdì 08/02
NAC Breda-AZ Alkmaar  0-3  33′ e 54′ Til, 90′ Gudmundsson

sabato 09/02
Heracles Almelo-Ajax  1-0  17′ Osman
Heerenveen-Zwolle  1-1  30′ Vlap (H), 45′ Lam (Z)
VVV Venlo-Willem II  2-1  43′ Mlapa (V), 60′ rig. Crowley (W), 77′ Mlapa (V)
Feyenoord-De Graafschap  4-0  28′ Vilhena, 52′ Verdonk, 54′ St. Juste, 63′ Toornstra

domenica 10/02
Fortuna Sittard-Excelsior  4-1  13′ e 33′ Lamprou (F), 55′ Messaoud (E), 64′ Diemers (F), 90′ Novakovich (F)
Groningen-Vitesse  2-1  13′ Sierhuis (G), 34′ Darfalou (V), 90’+1 El Hankouri (G)
Emmen-ADO Den Haag  3-2  6′ Bannink (E), 24′ Braken (E), 71′ Goossens (A), 77′ Necid (A), 87′ Janssen (E)
Utrecht-PSV Eindhoven  2-2  7′ van de Streek (U), 38′ Kerk (U), 57′ e 86′ de Jong (P)

La classifica dopo la 21/a giornata

PSV Eindhoven56
Ajax50
Feyenoord42
AZ Alkmaar37
Vitesse30
Utrecht29
VVV Venlo29
Heracles Almelo29
Fortuna Sittard 26
Willem II25
Zwolle25
Groningen24
ADO Den Haag24
Emmen24
Heerenveen 23
Excelsior22
De Graafschap18
NAC Breda16

Legenda:

Campione – Preliminari Champions League
Preliminari Champions League
Playoff Europa League
Spareggi Europa League
Nacompetitie
Retrocessa

 

Condividi
Nato a Roma nel 1989, si avvicina al calcio grazie all’arte sciorinata sui campi da Zidane. Nostalgico del “calcio di una volta”, non ama il tiki-taka, i corner corti e il portiere-libero.