Arbitri Serie A, numeri e curiosità del girone d’andata

Arrivati alla pausa del campionato di Serie A, è giunto il momento di tirare alcune somme. La squadra che ha segnato più gol, la miglior difesa, la sorpresa, i goleador ecc. Noi invece, oggi, ci vogliamo focalizzare sui numeri e le statistiche degli arbitri del nostro massimo campionato.

In questo approfondimento non andremo a elencare gli errori, i punti mancanti a ciascuna squadra o il fatto che abbiano ascoltato o meno i suggerimenti del Var. Non è un lavoro nel merito del rendimento ma semplicemente una mera lettura dei numeri espressi dai direttori di gara. E da lì speriamo che il lettore ne possa trarre le proprie conclusioni.

Sono 31 gli arbitri che hanno diretto gare in Serie A nelle 19 giornate del girone d’andata, ci focalizzeremo sui numeri dei primi 21 che hanno presenziato in almeno 6 partite. Gli altri 10 hanno collezionato al massimo due presenze ciascuno.

Le “giacchette nere” che hanno più presenze (10) sono Orsato, Calvarese, Abisso e Pasqua; a 9 Banti, Mazzoleni, Doveri, La Penna, Maresca e Giacomelli; a 8 Guida, Mariani, Massa, Pairetto, Valeri, Irrati e Manganiello; a 7 Fabbri, Di Bello e Rocchi; a 6 Chiffi.

Ognuno di loro ha uno stile di arbitraggio, chi legato alla vecchia scuola è più intransigente sul fischiare falli a ogni contrasto ma più indulgente sulla distribuzione dei cartellini, chi invece il contrario.

I numeri ci dicono che la media più alta di falli fischiati per partita, di questi 21, appartiene a Rocchi con 32, seguito da Mariani a 29,38 e Irrati a 29,13. I tre con la media più bassa sono nell’ordine Abisso (21,6), Manganiello (22) e Di Bello (23,43).

Guardando al rapporto punizioni accordate/contrasti il risultato più alto va ancora affibbiato a Rocchi con 1, seguito da Mazzoleni a 0,96 e Chiffi a 0,94. Quello più basso è di Abisso (0,62), poi Fabbri (0,68) e Massa (0,72).

Sulla distribuzione dei cartellini il dato si discosta da quello relativo al numero di punizioni fischiate. La media più alta di cartellini gialli è di Orsato con 6, poi Mariani a 5,75 e Maresca a 5,67. Le medie più basse sono riconducibili a Giacomelli (2,89), Di Bello (3,57) e Pairetto (3,75).

Sui cartellini rossi i tre arbitri con la media per partita più alta sono Mazzoleni (0,78), Chiffi (0,5) e Mariani (0,38). Mentre i quattro direttori più “clementi” sulle espulsioni sono Calvarese, Guida, Valeri e Orsato con 0.

Per ciò che concerne i rigori le medie ci dicono che il più incline a concederne sia Rocchi (0,71), poi Valeri (0,63) e Mariani (0,5). Nessun rigore accordato da La Penna, Di Bello e Chiffi mentre Abisso ne ha concesso solo uno in 10 gare dirette.

Concludiamo con le statistiche relative ai risultati delle partite:

Segno 1: Valeri e Mariani 75%, Abisso 60% e La Penna 55,6%.
Segno X: Banti 66,7%, Mazzoleni e Doveri 55,6%, Fabbri 42,9%.
Segno 2: Irrati 50%, Giacomelli 44,4% e Di Bello 42,9%.

Ulteriori curiosità sui risultati: Mariani su 8 direzioni non ha mai visto un pareggio, stessa storia per Valeri ma sulle partite con segno 2, mentre sia Maresca (in 9 gare dirette) che Chiffi (in 6) vedono dividersi equamente i risultati dei tre segni in schedina.

 

 

 

 

Condividi
Telecronista e opinionista radio/TV, già a SportItalia e addetto stampa di diverse società. Non si vive di solo calcio: ciò che fa cultura è la fame di sapere, a saziarla il dinamismo del corpo e del verbo.