Fantacalcio Serie A 2018/19: i consigli su chi evitare nella 17/a giornata

Fare la formazione prima del primo anticipo di Serie A è uno dei riti sacri per il fantacalcista. Quello è il momento dei dubbi, delle certezze, delle scelte. Mettere tizio in campo e lasciare caio in panchina può rivelarsi la scelta azzeccata o una mossa scellerata. E ci sono tante varianti da tener conto: intanto, bisogna sapere chi è destinato a saltare il turno di campionato (squalificati, infortunati e non convocati), per i restanti, occorre valutare come hanno vissuto la settimana di allenamenti e gli incroci che regala loro il calendario. Poi è un mix di fantasia, intuito, coraggio e una buona dose di fondoschiena. Ma la fortuna va aiutata e per questo, con umiltà, vi lasciamo qualche consiglio su chi evitare, consapevoli che, inevitabilmente, accadrà di essere smentiti dai fatti. Ma questo, d’altronde, è il bello del Fantacalcio!

POLLICE GIÙ – Pesare bene le scelte è fondamentale per superare indenni la 17/a giornata e passare un Natale fantacalcisticamente sereno. Come sempre, dunque, meglio avere sotto controllo la situazione assenti. Prima di tutto, ci sono 9 squalificati: Srna, Ceppitelli, Krunić, Kessié, Bakayoko, Djuričić, Radovanović, Asamoah e il solito Calaiò. Oltre a questi e agli infortunati di lungo corso, c’è qualche acciaccato recente (Pavoletti, Bereszyński, Pulgar, Cancelo e Cuadrado) e la solita folta schiera di giocatori in dubbio: Lucas Leiva, Bennacer, Borini, Mário Rui, Missiroli, Lazzari, Duncan, Sirigu, Cacciatore, Obi, Miranda, De Rossi, Lorenzo Pellegrini, El Shaarawy e Džeko.
In quanto alla flop 11 di giornata, fra i pali troviamo Ichazo, che probabilmente sostituirà ancora l’acciaccato Sirigu e che al Mapei Stadium se la vedrà contro un Sassuolo in salute, che in casa quasi sempre va in gol. Nel terzetto difensivo sconsigliato, invece, troviamo Fazio (in gol domenica, ma nella tana della Juventus, contro CR7 e compagni, si prospetta un impegno a dir poco arduo), Tonelli (ancora in ballottaggio con Colley, poi contro Caputo potrebbe andare in difficoltà) e Vicari (trasferta off limits a Napoli). A centrocampo, i quattro che meno ci convincono rispondono al nome di Lazzari (in dubbio per un attacco influenzale), Sandro (il mediano del Genoa potrebbe soffrire la dinamicità e le geometrie di Freuler e de Roon), Borja Valero (ha giocato tanto ultimamente, non ci stupiremmo se Spalletti gli preferisse Gagliardini o il ristabilito Vecino) e Ioniță (ottimo avvio di stagione per il moldavo, ma a Roma contro la Lazio sarà battaglia vera e gli spazi per gli inserimenti saranno limitati). Infine, tridente con scarse possibilità di andare in gol (e persino di giocare, in alcuni casi): Petagna a Napoli sarà marcato stretto da Koulibaly e Albiol, basta e avanza per lasciarlo in panchina, Defrel ultimamente si è un po’ perso, probabile che Giampaolo si affidi a Caprari nella trasferta di Empoli, infine, Schick, che ha un po’ sprecato le occasioni che gli sono capitate con l’assenza di Džeko, e ora che il bosniaco è prossimo al rientro, rischia di giocare meno.

I CONSIGLI SU CHI SCHIERARE NELLA 17/A GIORNATA

Condividi
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina.