Parma-ChievoVerona, le probabili formazioni

Gara valida per la 15/a giornata del campionato di Serie A, in programma domenica 9 dicembre 2018, ore 15:00.

QUI PARMA – Settimana negativa per il Parma per quanto riguarda la tabella degli infortunati. Infatti, Gervinho non recupera dal problema muscolare riscontrato contro il Milan e Grassi, che ha subito la rottura del legamento crociato del ginocchio, ha chiuso anzitempo la stagione. Al posto dell’ivoriano, potrebbe vedersi Ciciretti, mentre a centrocampo sarà Luca Rigoni a sostituire l’ex Napoli. In difesa, gli scudati dovrebbero schierare gli stessi che hanno giocato a San Siro, ma D’Aversa potrebbe concedere a Gobbi di giocare contro i suoi ex compagni. In regia Scozzarella dovrebbe avere ancora la meglio su Štulac. Il tridente, infine, oltre al già citato Ciciretti, sarà composto dai due ex Biabiany e Inglese.

Parma (4-3-3): Sepe; Iacoponi, B. Alves, Gagliolo, Gobbi; Rigoni L., Scozzarella, Barillà; Biabiany, Inglese, Ciciretti. All.: D’Aversa.

QUI CHIEVO – La squalifica di Rossettini modificherà la formazione del Chievo vista sia contro il Napoli che contro la Lazio. In difesa, dunque, sarà Barba ad accentrarsi e a ricoprire il ruolo di difensore centrale, con Cacciatore pronto a coprire la fascia sinistra. A centrocampo Obi ed Hetemaj hanno dato le garanzie che servono a Di Carlo e difficilmente verranno spostati dai lati di Radovanović, altrettanto inamovibile. Nel ruolo di trequartista Giaccherini è pienamente recuperato e insidia Birsa, che nelle ultime due uscite è tornato a convincere. In attacco, pochi dubbi sulla titolarità di Pellissier, mentre al suo fianco Meggiorini deve difendersi da Stępiński. Stagione finita, infine, per il secondo portiere Seculin.

ChievoVerona (4-3-1-2): Sorrentino; Depaoli, Bani, Barba, Cacciatore; Obi, Radovanović, Giaccherini; Birsa; Pellissier, Meggiorini. All.: Di Carlo.

Condividi
Provinciale di nascita, ma cittadino del mondo. Innamorato dello sport, ma soprattutto del calcio e della Formula 1. Impazzisce per le montagne da scalare, i palloni da calciare e i fogli e le penne per scrivere.