Slittino, Coppa del Mondo – Whistler amara per gli azzurri

La 2/a tappa della Coppa del Mondo di slittino che si è tenuta lo scorso fine settimana sul budello di Whistler in Canada non ha portato sorrisi in casa Italia. Tutti gli azzurri, infatti, non hanno ottenuto piazzamenti tra i primi cinque. A cominciare da Dominik Fischnaller, che compie un piccolo passo indietro rispetto al secondo posto di Igls. Il carabiniere di Maranza si è classificato ottavo, retrocedendo di due posizioni dopo il sesto posto della prima manche. Kevin Fischnaller è giunto al 14/o posto mentre Fabian Mallaier è 30/o. Gara vinta dall’austriaco Kindl, attuale leader di Coppa con 270 punti (Dominik Fischnaller è quarto con 169 punti) davanti al tedesco Loch e all’altro austriaco Egger.

Tra le donne continua il dominio di Natalie Geisenberger. La Regina di Monaco di Baviera si limita a stravincere, staccando anche il record della pista. La connazionale Julia Taubitz è nuovamente seconda mentre il podio è completato dalla statunitense Emily Sweeney. Prosegue il cammino di crescita delle azzurre con Andrea Vötter decima e Sandra Robatscher tredicesima.

Nel doppio, gli austriaci Steu e Koller sfiorano il bis dopo il successo di Igls. I due erano in testa dopo la prima manche ma hanno commesso un errore durante la seconda discesa e si sono dovuti accontentare del quarto posto. Vittoria per i tedeschi Eggert/Benecken davanti ai connazionali Geueke/Gamm e Wendl/Arlt. Nono posto per l’equipaggio italiano composto da Rieder e Rastner, un piazzamento che gli vale l’ottavo posto in classifica di Coppa con 140 punti (al comando Steu e Koller a quota 260).

Italia sfortunata poi nella prova a squadre, la prima di questa edizione della Coppa del Mondo. Gli azzurri (D.Fischnaller, Vötter, Rieder/Rastner) si sono classificati quarti. Sorprendente vittoria per la Russia, davanti alla Germania e al Canada.

La Coppa del Mondo di slittino resta nel Nord America. La prossima tappa dal 7 al 9 dicembre 2018 si terrà sempre in Canada a Calgary.

Condividi
Nato a Salerno il 3 maggio 1986, laureato in Fisica, ex arbitro di calcio FIGC. “Sportofilo” a 360° con predilezione per calcio e ciclismo, è un acceso e convinto fantacalcista.