Come Holly e Benji

Per chi, come me, è nato negli anni Settanta, rievocare un cartone animato come Holly e Benji è come parlare di un amico di famiglia, una persona cara con cui si è condivisa una parte importantissima della propria giovinezza e della propria vita. In una puntata delle serie cosiddette “nuove“, quando ormai i nostri eroi sono cresciuti, Oliver Hutton milita nel Barcellona B e una partita in cui lui sta giocando (e ovviamente segnando) viene sospesa dall’arbitro “per manifesta inferiorità degli avversari”. Sembra una cosa impossibile da ripetersi nella realtà, e invece, come spesso accade, la realtà ha superato la fantasia.

Il caso si è verificato con la formazione del Nantes Under 15 Femminile: la squadra francese ha disputato solo tre gare nel suo campionato ma sono state ben più che sufficienti per capire che ci fosse un divario enorme e incolmabile tra loro e le altre squadre. E ha chiesto a gran voce di poter giocare contro i colleghi maschi, perchè così le ragazze non si divertono più.

Possibile? Basta guardare i risultati: nella prima giornata 24-1 contro l’Entente la Grigonnais, nel turno successivo 31-0 contro il Guéméné e nell’ultima gara fin qui disputata addirittura 40-0 contro il Blain. Ripetiamo, non stiamo parlando di rugby, ma di calcio femminile. Dopo queste tre partite, le 19 ragazzine del Nantes hanno preso una decisione: si ritirano dal campionato francese. Motivo? “Non ci divertiamo in questo modo, non vogliamo più giocare in questo campionato. Fateci giocare contro i maschi”.

L’allenatore Tanguy Fètiveau è d’accordo con loro: “La nostra non è una provocazione, ma non vogliamo andare avanti in questo modo, perché non è un vantaggio per nessuno. Risultati del genere finiscono per scoraggiare le altre ragazze, oltretutto le nostre hanno bisogno di avversari più competitivi per crescere”.

Ma questo è possibile? Era possibile fino al 2015 perché non esisteva il campionato femminile per le Under 15, ora che c’è, non è più possibile. E quindi quale è la soluzione? Per il momento il Nantes si limiterà a disputare amichevoli contro squadre maschili, poi si vedrà cosa deciderà la Federazione di calcio francese.

Condividi
Parte-nopeo e parte bolognese, ha collaborato a vari progetti editoriali e sul web (Elisir, Intellego, Melodicamente). Ha riscoperto il piacere del calcio guardando quello femminile.