Fantacalcio Serie A 2018/19: i consigli su chi evitare nella 14/a giornata

Fare la formazione prima del primo anticipo di Serie A è uno dei riti sacri per il fantacalcista. Quello è il momento dei dubbi, delle certezze, delle scelte. Mettere tizio in campo e lasciare caio in panchina può rivelarsi la scelta azzeccata o una mossa scellerata. E ci sono tante varianti da tener conto: intanto, bisogna sapere chi è destinato a saltare il turno di campionato (squalificati, infortunati e non convocati), per i restanti, occorre valutare come hanno vissuto la settimana di allenamenti e gli incroci che regala loro il calendario. Poi è un mix di fantasia, intuito, coraggio e una buona dose di fondoschiena. Ma la fortuna va aiutata e per questo, con umiltà, vi lasciamo qualche consiglio su chi evitare, consapevoli che, inevitabilmente, accadrà di essere smentiti dai fatti. Ma questo, d’altronde, è il bello del Fantacalcio!

POLLICE GIÙ – Prima di schierare la vostra formazione, occhio agli assenti. Oltre ai tre squalificati (Calaiò, Higuaín e Iličić), ci sono diversi infortunati dell’ultim’ora: Castro, Boateng, Samir, Lucas Leiva, Lorenzo Pellegrini, El Shaarawy e Dalbert. E poi c’è sempre la solita lista di giocatori in dubbio, per i quali vale sempre il nostro consiglio di attendere le indicazioni dei tecnici e, possibilmente, le convocazioni: Germán Pezzella, Alex Sandro, Džemaili, Capuano, Ciano, Lykogiannis, Pavoletti, Barák, Balić, Lasagna, Ola Aina, Spolli, Giaccherini, Luis Alberto, de Vrij, Vrsaljko, Nainggolan, Tolói, Barrow e Albiol.
In quanto alla flop 11 della 14/a giornata, il posto fra i pali spetta di diritto a Ospina, che, oltre a essere eternamente in ballottaggio con Karnezis, è impegnato a Bergamo contro un’Atalanta che ultimamente sta segnando parecchio. Difesa a tre con Santon (rischia di andare in affanno contro Perišić e contro quella che a lungo è stata la sua squadra), Zapata (unico centrale a disposizione di Gattuso, dovrà essere bravo a guidare la retroguardia e a mettere la museruola ai vari Inglese e Gervinho) e Germán Pezzella (in dubbio per la super sfida alla Juve e comunque atteso da un compito improbo). In mezzo al campo ci convincono poco Giaccherini (altro uomo in dubbio, difficile che Di Carlo si affidi a lui per la gara contro la Lazio), Freuler (reduce dal gol all’Empoli, ma contro il centrocampo partenopeo sarà battaglia senza esclusione di colpi), Hiljemark (non è certo del posto da titolare e, in ogni caso, ha perduto da tanto lo smalto sotto porta) e Douglas Costa (panchina in vista per il bianconero, che sta trovando pochi spazi e, di conseguenza, non riesce a incidere come potrebbe, anche dal punto di vista fantacalcistico). Infine, tridente dalle polveri bagnate con Schick (sostituirà Džeko, ma fa una fatica immane a trovare il gol), Lasagna (in leggero dubbio, probabilmente ci sarà a Reggio Emilia, ma altrettanto probabilmente partirà dalla panchina a vantaggio di Pussetto), infine Pjaca, ex bianconero che, verosimilmente, guarderà Fiorentina-Juve accanto a Pioli in panchina.

I CONSIGLI SU CHI SCHIERARE NELLA 14/A GIORNATA

Condividi
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina.