Fantacalcio Serie A 2018/19: i Flop 4 della 13/a giornata

Scopriamo assieme quali sono stati i quattro peggiori giocatori in ottica Fantacalcio dopo la 13/a giornata del campionato di Serie A 2018/19.

Porta – Etrit Berisha (Atalanta): parte alla grande salvando su La Gumina e su Caputo, e in occasione del rigore è graziato dalla traversa. Successivamente, cade anche lui sotto i colpi dell’Empoli, anche se sui gol non ha colpe particolari. Strappa una sufficienza (per il Corriere dello Sport è da 5.5 invece) sulla quale però pesano come macigni i 3 punti di malus per i gol subiti.

Difesa – Andrea Masiello (Atalanta): giornata da dimenticare per il difensore atalantino, che prima causa ingenuamente il rigore, intercettando in area un pallone col braccio largo, poi in scivolata, un po’ goffamente, fa harakiri per il gol del momentaneo 2-2. Si aggiunga il giallo in occasione del mani in area e la frittata è servita. Voti che si aggirano tra il 4 (Gazzetta) e il 4.5 (Fantagazzetta e Corsport), meno 2.5 punti di malus. Da mani nei capelli.

Centrocampo – Josip Iličić (Atalanta): e pensare che sino al momento dell’espulsione era stato il migliore dei suoi. Poco prima aveva seminato il panico con uno slalom in area avversaria degno del miglior Tomba, poi ha perso la testa. Due gialli in una manciata di secondi, col primo che è ineccepibile, mentre il secondo, dopo il vaffa a Manganiello, è un po’ esagerato, ma non basta a giustificare il suo minuto di follia. Le redazioni sportive ci vanno giù pesanti: 5 per Fantagazzetta, 4.5 per la Rosea e addirittura 4 per il Corriere. E poi c’è 1 punto di malus per l’espulsione, con tanto di squalifica in vista.

Attacco – Francesco Caputo (Empoli): l’errore dal dischetto poteva essere letale per l’Empoli, perché dopo la gran traversa colta dagli undici metri da Ciccio Caputo, si è innescato il contropiede atalantino che ha portato al 2-0. La gara poi ha preso tutta un’altra piega, ma il rigore sbagliato dal bomber empolese, il secondo in stagione, pesa e basta per farlo rientrare tra i peggiori di giornata. I 3 punti di malus macchiano una prestazione che, a dire il vero, al di là di questo episodio, non è stata poi troppo esaltante (tra il 5 e il 5.5).

Condividi
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina.