Fantacalcio Serie A 2018/19: i Top 4 della 13/a giornata

Scopriamo assieme quali sono stati i quattro migliori giocatori in ottica Fantacalcio dopo la 13/a giornata del campionato di Serie A 2018/19.

Porta – Łukasz Skorupski (Bologna): provvidenziale in almeno due occasioni, una su Chiesa e una su Simeone, il portiere felsineo tiene a galla i suoi. A conti fatti, il punto ottenuto dalla truppa di Inzaghi è per gran parte merito suo, risultando così il migliore in campo in una partita che non ha regalato troppe gioie dal punto di vista del fantacalcio. Voto 7 per il polacco, e un clean sheet mica male.

Difesa – Matías Silvestre (Empoli): ha il merito di salire in cielo al 92esimo e incornare la palla del definitivo 3-2 dell’Empoli sull’Atalanta. E non è poco. Terzo tempo micidiale per l’argentino, che parte indisturbato e arriva all’impatto con la sfera sovrastando il proprio avversario. Un bel bonus di 3 punti per il centrale dell’Empoli e un voto puro di 7 (visto che anche la prestazione a livello difensivo era stata all’altezza). Quanti di voi si sono sfregati le mani dalla contentezza?

Centrocampo – Joaquín Correa (Lazio): entra nel secondo tempo e salva la Lazio in pieno recupero. Fino al momento del gol non aveva fatto granché, ma l’azione personale che è valsa l’1-1 è di gran classe: stop di coscia a seguire e destro dal limite sul quale Donnarumma non può arrivare. Sul voto pochi dubbi: 7 pieno e col bonus si arriva in doppia cifra. L’impressione è che uno così dovrebbe giocare un po’ di più.

Attacco – Keita Baldé (Inter): finalmente Keita Baldé. Spalletti può sorridere, perché alla vigilia di un periodo cruciale per la stagione dell’Inter trova risposte positive anche dall’unico attaccante che ancora era rimasto a secco. La doppietta di sabato (bellissimo il primo gol: finte e diagonale fulmineo), impreziosita anche dall’assist per il gol di Lautaro, dà un enorme carica di morale al senegalese e a chi ha deciso di puntare su di lui in questo turno di fantacalcio. Il voto assegnatogli è un po’ ovunque 8 (la Gazzetta un po’ meno generosa con un 7.5), al quale vanno aggiunti ben 7 punti di bonus.

Condividi
Sardo di origini sicule, ama il calcio dalle “notti magiche” di Italia ’90. È laureato in Lingue con una tesi sulla lingua del calcio. Pubblicista, ha collaborato col periodico Vulcano e la tv sarda Videolina.