Mondiali Russia 2018 – Svizzera-Costa Rica, le probabili formazioni

Gara valida per la terza giornata del Girone E dei Mondiali di Russia 2018, in programma al Nizhny Novgorod Stadium mercoledì 27 giugno alle ore 20:00.

QUI SVIZZERA – Dopo la vittoria (ottenuta all’ultimo respiro) contro la Serbia, Petković e i suoi sono a un passo dagli ottavi. Il tecnico svizzero, vista la positiva conclusione della vicenda disciplinare legata alla partita contro la Serbia, che ha visto i giocatori coinvolti puniti solo con una sanzione pecuniaria, non ha problemi di formazione, dal momento che nessun effettivo lamenta guai fisici. La Svizzera è giunta a Nizhny Novgorod nella giornata di martedì, effettuando dalle 17.30 un allenamento allo stadio, per saggiare il campo di gioco. Tutti risultano quindi arruolabili, e questo fa pensare che Vlado partirà con l’undici titolare. Confermatissima la retroguardia (la coppia centrale, soprattutto, ha fatto bene finora), con Shaqiri, Džemaili e Zuber a sostenere l’unica punta Seferović. Contro una difesa sulla carta blindatissima come quella dei centroamericani, il tecnico potrebbe però puntare su Gavranović, più mobile e rapido del titolare, un falco soprattutto sulle seconde palle. L’altra opzione è Embolo, finora sempre utilizzato, anche se mai partito dall’inizio.

Svizzera (4-2-3-1): Sommer; Lichtsteiner, Akanji, Schär, Rodríguez; Behrami, Xhaka; Shaqiri, Džemaili, Zuber; Seferović. All.: Petković.

QUI COSTA RICA – Le due reti subite in zona Cesarini da parte della compagine costaricana la scorsa settimana contro il Brasile hanno determinato l’eliminazione matematica della compagine centroamericana. Ai Ticos resta dunque solo l’obbiettivo di salvare l’orgoglio, provando a fermare la Svizzera o, almeno, di segnarle un gol. Può darsi che Ramírez dia spazio a qualche riserva, anche se dovrebbe insistere con la linea arretrata a cinque, allo scopo di creare problemi al già poco pirotecnico attacco svizzero. A centrocampo, Bolaños potrebbe partire dall’inizio al fianco dei confermatissimi Borges, Guzmán e Bryan Ruíz. Nel ruolo di punta centrale, Campbell potrebbe essere preferito a Ureña, più prestante fisicamente, ma forse un po’ troppo lento per i due centrali svizzeri.

Costa Rica (5-4-1): Navas; Gamboa, Duarte, Acosta, González, Calvo; Bolaños, Borges, Guzmán, Bryan Ruíz; Ureña. All.: Ramírez.