Serie B, anticipi 38/a giornata – Il Palermo affonda in Laguna. Il Bari di misura sull’Entella (VIDEO)

VENEZIA-PALERMO  3-0  11′ Suciu, 16′ Stulac, 64′ Anđelković

Doveva essere un banco di prova importante per il Palermo e invece i siciliani lo hanno fallito clamorosamente. Il Venezia porta a casa lo scalpo dei rosanero con un 3-0 casalingo che lascia pochi dubbi. Che sia una serataccia Tedino lo capisce dopo appena 16 minuti, perché i lagunari sono già avanti di due. Il primo gol porta la firma di Suciu, che scaglia un sinistro perfetto sul quale Pomini non può nulla. E dopo appena quattro minuti arriva anche il raddoppio: stavolta è Stulac a battere la resistenza dell’incolpevole portiere ex Sassuolo. Per il Palermo lo shock è tremendo, tant’è che al 18′ Litteri potrebbe arrotondare il risultato ma il suo tiro si stampa sul palo. I siciliani sono storditi e non trovano sbocchi in avanti, ben controllati dalla miglior difesa casalinga del campionato.

Nell’avvio del secondo tempo il Palermo si presenta in campo volenteroso, ma ancora una volta i padroni di casa sono bravi a concedere pochi spazi. Al 61′ Audero si supera sbarrando la strada a La Gumina, ben inseritosi in area. Occasione fallita, gol subito: il Venezia cala il tris, stavolta con l’ex di turno, Anđelković, che approfitta di un cross di Stulac e soprattutto di una indecisione di Pomini per fissare il risultato sul 3-0. Con la forza della disperazione gli ospiti ci provano, anche se con poca lucidità. La loro serata no si riassume in un tiro di Trajkovski, a tempo ormai scaduto, che centra il palo. Al Penzo finisce 3-0 in favore del Venezia: gli uomini di Inzaghi mettono fieno in cascina per l’obiettivo playoff ma possono anche sperare in qualcosa di più, avendo avvicinato Frosinone (a -2, ma con una partita in meno) e, appunto, Palermo (a -3 insieme al Parma che giocherà domani).

BARI-VIRTUS ENTELLA  1-0  20′ Balkovec

Al Bari basta la rete di Balkovec, al ventesimo del primo tempo, per accaparrarsi l’intera posta in palio, contro una Virtus Entella a caccia di punti-salvezza. I pugliesi partono con il piede sull’acceleratore, ma la prima occasione è di marca ligure: Micai è bravo a impedire a Benedetti di portare in vantaggio i suoi. Il Bari preme e così segna il vantaggio. Il merito è tutto di Balkovec, al primo gol in maglia biancorossa, che scaglia un micidiale sinistro da trenta metri che non lascia scampo a Iacobucci. Nel secondo tempo la prima vera emozione è di marca barese, con Basha che centra in pieno il palo. Aglietti prova a invertire la rotta con qualche cambio ma sono ancora i padroni di casa a sfiorare il gol, stavolta con Floro Flores che si divora il possibile 2-0. Gli ultimi minuti vedono gli ospiti premere, ma senza riuscire a scalfire la difesa dei galletti. Al San Nicola è festa Bari, che aggancia proprio il Venezia a 60 punti.

___