Europa League, all’Atalanta basta Petagna per il primo posto. Lione battuto 1-0

-

L’Atalanta batte il Lione nella sfida valevole per la 6/a e ultima giornata del girone E di Europa League 2017/2018 e si aggiudica il primo posto nel raggruppamento. Decisivo un gol di Petagna al 10′.

Atalanta e Lione sono le due qualificate del girone E di Europa League 2017/2018. Lo scontro diretto tra bergamaschi e francesi serve per stabilire chi si aggiudicherà il primo posto e chi dovrà accontentarsi – si fa per dire – della seconda piazza. La prima occasione è del Lione. Al 4′, doppia conclusione di Fekir sulla quale è bravo Berisha a opporsi. 60 secondi dopo la risposta dell’Atalanta con un colpo di testa di Cristante da angolo di Gómez. Al 10′, i neroblu passano in vantaggio. Petagna è opportunista nel tramutare in oro un tiro sbagliato di Hateboer e con un colpo di testa da pochi passi batte il portiere lionese Lopes. La formazione di Gasperini controlla agevolmente la gara per tutto il primo tempo, con il Lione che si fa vedere solo al 35′ con una conclusione di Depay deviata in calcio d’angolo. Si va quindi a riposo con l’Atalanta in vantaggio 1-0.
Nella ripresa è il Lione a fare la partita, con l’Atalanta che si difende. I transalpini si rendono una prima volta pericolosi al 77′ con un colpo di testa di Marcelo ma Spinazzola è abile a salvare sulla linea. Nel primo dei tre minuti di recupero, la compagine di Genesio coglie il palo con un calcio di punizione di Ferri. Ultima emozione di una partita che l’Atalanta vince 1-0. Un successo che consente ai neroblu di vincere il Girone E di Europa League con 14 punti. Risultato assolutamente insperato al sorteggio dello scorso 25 agosto.

ATALANTA-LIONE 1-0 (1-0)

Atalanta (3-4-2-1): Berisha; Tolói, Caldara, Masiello; Hateboer, Freuler, Cristante (87′ de Roon), Spinazzola; Iličić (82′ Palomino), Gómez; Petagna (75′ Kurtić). A disp.: Gollini, Orsolini, Cornelius, Castagne,  All.Gasperini.
Lione (4-2-3-1): Lopes; Rafael, Marcelo, Diakhaby, Mendy; Ferri, Ndombele; Cornet (44′ Geubbels), Fekir, Depay (68′ Aouar); Mariano (74′ Gouiri). A disp.: Gorgelin, Marçal, Tete, Tousart. All. Bruno Génésio.
Marcatori: 10′ Petagna

Arbitro: Eskov (Russia)
Note – Ammoniti: Freuler (A), Tolói (A)

Giuseppe Pucciarelli
Giuseppe Pucciarelli
Nato a Salerno il 3 maggio 1986, laureato in Fisica, ex arbitro di calcio FIGC. “Sportofilo” a 360° con predilezione per calcio e ciclismo, è un acceso e convinto fantacalcista.

MondoPallone Racconta… Fuorigioco: Giorgio Chinaglia

Nella prima metà degli anni '70 ha imperversato in Italia un centravanti di grande stazza fisica, debordante tanto in area avversaria quanto con il...
error: Content is protected !!