Coppa Italia, Padova-Triestina: biancoscudati di prepotenza agli ottavi

-

Il Padova si qualifica agevolmente agli ottavi di finale, battendo con un perentorio 5-0 la Triestina. I gol, tutti di pregevole fattura, portano la firma di Zivkov, Russo, Chinellato, Mazzocco e Cisco. Per la Triestina una Caporetto e una gara da dimenticare in fretta in vista della prossima gara di campionato che la vedrà contrapposta al Gubbio.

Padova e Triestina tornano ad affrontarsi nei sedicesimi di Coppa Italia dopo essersi scontrate appena quattro giorni fa in campionato: com’è risaputo, i Biancoscudati hanno avuto la meglio per 2-1 in virtù delle reti di Tabanelli e Capello confermando così il primo posto in solitaria nel Girone B. Di contro, gli Alabardati occupano attualmente la decima posizione in classifica e non vincono in campionato da due giornate; proprio la sconfitta rimediata a Padova ha interrotto una striscia positiva che durava da sette giornate. Stasera sarà una sfida da dentro o fuori e chi la spunterà, incontrerà il Vicenza.

Ampio turn over per entrambi i tecnici: Bisoli lascia a casa uomini del calibro di Bindi, Trevisan, Pinzi, Capello, Guidone, Belingheri e Cappelletti, oltre, ovviamente, all’infortunato Madonna che ha chiuso anticipatamente la stagione. Sul versante opposto, mister Sannino, invece, deve rinunciare agli infortunati Aquaro, Castiglia, Grillo, Mori, Troiano e, infine, ad Acquadro squalificato.

Fase di “studio” a inizio gara e varie modifiche tattiche rispetto alle previsioni: difficile interpretare anche le esatte posizioni perché molti “fuori ruolo” e, quindi, due compagini snaturate rispetto al solito e moduli molto elastici. All’8′ Porcari atterra Cisco al limite dell’area; dalla susseguente punizione, Zivkov piazza il pallone sul primo palo e insacca: Padova-Triestina 1-0. I padroni di casa insistono, seppure senza affrettare la manovra, e Mazzocco prova la girata al limite ben parata da Perisan. La reazione degli ospiti è tutt’altro che veemente e solo al 21′ scagliano il primo tiro in porta con Bariti, ma la conclusione è fuori bersaglio. Gli uomini di Bisoli appaiono nettamente più in palla degli avversari e, infatti, sfiorano il raddoppio al 23′: Cisco entra in area e, a tu per tu con Trevisan, si fa parare il tiro. Poco dopo la mezz’ora arriva il raddoppio: dalla bandierina Zivkov pennella un cross sul quale si avventa Michele Russo, il quale con un eccezionale colpo di tacco manda alle spalle di Perisan; Padova-Triestina 2-0. Gli Alabardati faticano a reagire, l’unico a provare a inventare qualcosa è Petrella ma le maglie della retroguardia patavina si chiudono e interrompono ogni tentativo. I padroni di casa gestiscono il doppio vantaggio senza particolari apprensioni, se non in occasione di un cross di Hidalgo che attraversa l’area e sul quale non arriva nessuno degli attaccanti triestini, e il direttore di gara manda tutti negli spogliatoi sul punteggio di 2-0.

Il Padova chiude la pratica già al 50′: Cisco mette in area, la conclusione di Zambataro viene respinta da Perisan e sul rimpallo Chinellato è il più lesto a spingere in rete; Padova-Triestina 3-0. Gli ospiti non sembrano proprio in grado di riaprire l’incontro nemmeno quando Petrella conquista una punizione da posizione favorevole: Pozzebon la spreca malamente calciando alle stelle. Lo stesso Pozzebon ci riprova qualche minuto dopo, ma ancora una volta il suo tiro va altissimo sopra la traversa. Impietosamente, il Padova centra anche il poker: ancora Cisco fa partire un traversone dalla destra e sul secondo palo spunta Mazzocco a infilare per la quarta volta Perisan; Padova-Triestina 4-0. A questo punto, la gara ha poco da raccontare: gli anfitrioni controllano agevolmente e la Triestina ha ormai alzato bandiera bianca, tanto da subire anche il quinto gol: Pulzetti recupera palla a centrocampo e lancia Cisco, il quale, a tu per tu con Perisan, non sbaglia; Padova-Triestina 5-0. Non accade più nulla degno di menzione fino alla fine, eccetto per il fatto che i patavini sfiorano la sesta marcatura, e il direttore di gara sancisce la fine e la vittoria del Padova per 5-0.

PADOVA-TRIESTINA 5-0 (2-0)

Padova (4-1-4-1): Merelli sv; Boscolo Bisto 6.5, Russo 7.5, Mandorlini 6.5, Zivkov 7; De Risio 7 (66′ Pulzetti 6.5); Serena 6 (46′ Chajari 6), Mazzocco 7, Zambataro 6, Cisco 7; Chinellato 6.5 (74′ Gerthoux sv)A disp: Burigana, Ravanelli, Tabanelli, Nnodim. All.: Bisoli 7.5.
Triestina (4-3-1-2): Perisan 5; Codromaz 5 (38′ Pizzul 5), Porcari 5, El Hasni 5, Libutti 5; Meduri 5, Celestri 5, Bariti 5.5 (53′ Mensah 5); Petrella 5; Hidalgo 5.5 (52′ Bracaletti 5), Pozzebon 5A disp: Boccanera, De Luca, Lubian, Erman, Arma. All.: Sannino 5.
Arbitro: Mei di Pesaro.
Marcatori: 9′ Zivkov, 31′ Russo, 50′ Chinellato, 65′ Mazzocco, 77′ Cisco.
Note – Ammoniti: Porcari (T).

Antonio Ioppolo
Antonio Ioppolo
Giornalista, appassionato di storia, letteratura, calcio e mediani: quegli “omini invisibili” che rendono imbattibile una squadra. Il numero 8 come fisolofia di vita: grinta, equilibrio, altruismo e licenza del gol.

MondoPallone Racconta… L’esilio dalla panchina

Il ritorno di Antonio Conte in panchina dopo la squalifica per lo "Scandalo Scommesse", avvenuto pochi giorni fa, è stato sicuramente vissuto come un...
error: Content is protected !!