Tennis, Australian Open: la finale sarà una questione in famiglia, Serena contro Venus

Sono passati 14 anni dall’ultima volta: le sorelle Williams tornano ad affrontarsi in una finale slam e l’atto conclusivo dell’edizione 2017 dell’Australian Open metterà di fronte Serena e Venus.

La prima semifinale ha visto impegnata la sorella maggiore, Venus, nel derby americano contro la Vandeweghe: entrambe le giocatrici, forti al servizio, hanno chiuso il primo parziale al tie-break vinto per sette punti a tre dalla giocatrice numero 35 del mondo. Venus Williams ha reagito alla grande rimontando e chiudendo i due set successivi concedendo all’avversaria solo cinque giochi.

Nella seconda semifinale la favola Lucic-Baroni (seconda semifinale slam dopo Wimbledon ’99 e quattrodici sconfitte al primo turno all’Australian Open) è stata spazzata via dalla furia agonistica di Serena Williams. La potente giocatrice americana ha letteralmente dominato costringendo l’avversaria a un gioco troppo difensivo, estremamente opposto al suo stile d’attacco. Il punteggio di 66-2 6-1 è impietoso, ma gli applausi ricevuti dalla croata a fine match le daranno sicuramente la carica per continuare su questi standard.

Le due sorelle Williams si affronteranno sabato per la 28esima volta in carriera con un bilancio di 16 a 11 per Serena. Negli ultimi anni le sfide in famiglia si sono ridotte e dal 2009 in poi Venus si è imposta solo una volta su quattro partite. La favorita è sicuramente la numero due del mondo, ma la sorella maggiore vorrà proseguire il suo momento magico.

CLICCA QUI PER IL TABELLONE E I RISULTATI DEL TORNEO FEMMINILE

Condividi
Nato a Brescia nel marzo del 1992, ama lo sport in generale, soprattutto calcio, tennis e motori. Pratica i primi due a livello amatoriale senza grandi risultati. Appena può, ama seguire gli sport "dal vivo".