NFL – Week 6: i temi

-

Continua la nostra rubrica sui temi NFL: in questa sesta settimana, di cui trovate un riepilogo qui, cerchiamo di coprire più franchigie possibili per spiegare quali sono le nuove potenze, come gli Atlanta Falcons e i Dallas Cowboys. Settimana preziosa per molti runningback, come Miller, Elliott e David Johnson, che odmina il Monday Night da cui cominciamo le nostre osservazioni.

Monday Night: Arizona Cardinals – New York Jets 28-3

Non esiste alcun dubbio su quale sia l’atleta più in forma in NFL. David Johnson, runningback di Arizona, è una vera fucina di highlight, il giocatore che più fa la differenza all’interno della sua squadra. I tre touchdown e le 111 yard corse nel Monday Night regalano un sorriso ai tifosi dei Cardinals e una serie di giocate spettacolari da guardare e riguardare. I Jets sono ora a 1-5 e con ogni probabilità salutano le speranze di Playoff.

La partita della settimana: Seattle Seahawks – Atlanta Falcons  26-24

Atlanta continua a confermarsi, nonostante la sconfitta, come una delle forze della NFC. Nonostante un primo tempo offensivamente da buttare, la squadra del grande ex Dan Quinn rimonta nel terzo quarto con tre touchdown lanciati da Matt Ryan. Nell’ultimo parziale torna forte Seattle e, nel delirio del CenturyLink Field mette la testa di nuovo avanti. Conferme da entrambe le parti: i Seahawks sono tornati ad alto livello, mentre i Falcons rimangono, nonostante la sconfitta di misura, la sorpresa della stagione.

La squadra: Dallas Cowboys

30-16 contro i Green Bay Packers a Lambeau Field. Queste poche parole garantirebbero anche da sole il posto ai Cowboys in questa voce della nostra rubrica. Aggiungendo la solidità e l’autorità con le quali questa vittoria è arrivata, il quadro che ne esce è quello di – addirittura – una contender per il Super Bowl. La coppia Prescott-Elliott sta riscrivendo i record per le matricole NFL mentre la linea offensiva continua nel suo buon lavoro e la difesa forza ben quattro palle perse. La squadra di Jason Garrett potrebbe essere la migliore in NFC, Minnesota permettendo, in questo primo scampolo di stagione.

Il giocatore: Lamar Miller

A guidare la rimonta dei Texans ai danni dei Colts c’è l’ex Miami (università e Dolphnis) Lamar Miller. Il runningback sfrutta la ridicola retroguardia biancoblù per inanellare 149 yard su corsa e due touchdown, di cui uno su ricezione. Sottovalutato nella sua esperienza in Florida, non ha nulla da invidiare ai migliori nel ruolo e, anche a causa della mancata competizione interna, si avvia a racimolare grandi numeri da qui in avanti. Houston non è una grande squadra, ma dare la palla a Miller potrebbe significare prevalere nella AFC South così come fatto nel Sunday Night.

Il disastro: Oakland Raiders

Era tutto pronto: Denver che perde il Thursday Night, una AFC senza padroni e un comodo impegno casalingo contro i Kansas City Chiefs. Sembrava il momento giusto per uno strappo, per stabilire dopo tempo immemore la leadership nella AFC West. Invece i Raiders perdono male, mostrando tutti i loro difetti e lasciando che Spencer Ware, runningback dei Chiefs, li batta agevolmente.

L’infortunio: QB Ben Roethlisberger – Pittsburgh Steelers

Il menisco di Big Ben ha irrimediabilmente condizionato la sconfitta a Miami e aperto nuove ombre sulla stagione dei suoi Steelers. Anche se le previsioni lo ridanno in campo già nella nona settimana (salterà solo i Patriots settimana prossima) bisognerà poi constatare quanto l’ennesimo infortunio di un lottatore del suo calibro influenzerà un gioco di passaggio che deve trasportare Pittsburgh in Post Season; la più grossa fonte di gioco della squadra di Mike Tomlin subirà un crollo oppure questo è solo un piccolo imprevisto su una strada gloriosa da molti prevista prima dell’inizio della stagione?

L’attesa: Detroit Lions – Washington Redskins (domenica 23 ottobre ore 19:00 CEST)

Le due variabili impazzite della NFC si scontrano a Detroit. I Lions sono reduci dalla bella vittoria contro i Rams e hanno un record insospettabile alla vigilia anche grazie ai numeri di Matthew Stafford, il loro QB. I Redskins utilizzano uno schema di gioco antico ma molto solido, basandosi sulle corse di Matt Jones e su una difesa che ha dominato gli Eagles questa settimana. Sarà uno scontro interessante da un punto di vista tattico ma anche per una classifica che, con una W, potrebbe iniziare a sorridere definitivamente a una delle due compagini.

Dario Alfredo Michielini
Dario Alfredo Michielini
È convinto la vita sia una brutta imitazione di una bella partita di football. Telecronista, editorialista, allenatore. Vive di passioni quindi probabilmente morirà in miseria. Gioca a golf con pessimi risultati; ma d'altra parte, chi può affermare il contrario?

Calcio d’oltremare: la nazionale di Tuvalu, dove il pallone è destinato...

È novembre del 2021, il mondo sta cercando di superare la pandemia e le attenzioni globali sono concentrate su questo e sulle delicate dinamiche...
error: Content is protected !!