Verso Rio 2016, Preolimpico Basket – L’Italia ci mette un tempo di troppo ma batte la Tunisia 41-68

Grazie a un secondo tempo impeccabile, l’Italia di Ettore Messina batte la Tunisia a Torino con punteggio di 41-68, nella gara di esordio al Preolimpico verso Rio 2016. Primo tempo all’arrembaggio per i nordafricani, ben messi in campo e onesti nei giochi; ripresa maiuscola dell’Italbasket, nettamente superiore e col sorriso sulle labbra dopo i primi 2 punti del torneo. 

Partenza al piccolo trotto per gli azzurri. Sorpresi dalla precisa, scolastica e perfettamente studiata pallacanestro praticata dai tunisini, o forse schiacciati dalla pressione. Quasi 10 mila persone a Torino (vedremo i prossimi giorni), colpo d’occhio comunque importante; un po’ troppo silenzio ma la partita non è di quelle che scaldano: la sensazione è che l’Italia, pure quando fatica, in qualche modo la sfangherà e così è, anche grazie alle triple di Belinelli durante il difficile primo tempo. Marco e il tiro da oltre l’arco, non una novità: 27-32 al riposo lungo, oro colato visti i problemi a livello di gioco.

Tunisia Italia Rio 2016 Preolimpico Torino Basket 2Al rientro, faccia e gambe raccontano un’altra storia. La Tunisia, semplicemente, non ce la fa; scivolamenti, applicazione e olio di gomito nella metà campo difensiva, giocate da NBA ed Eurolega in attacco: la Nazionale prende il largo e vola. È 0-17 di break, è 2-22 nel solo terzo quarto e il resto è un immenso garbage time: tunisini proiettati verso il futuro e già contenti di esserci, italiani bravi a partire bene ma attesi ora da erculee fatiche. A partire da domani contro la Croazia: nome, tradizione, blasone e talento che stuzzicano, se non preoccupano.

Nel gruppo A, Grecia-Iran 78-53 grazie a un secondo quarto di alto livello da parte di Papapetrou e compagni.

TUNISIA-ITALIA 41-68
Tunisia: Mouhli ne, Chennoufi 3, Seyeh, Abada 1, El Mabrouk 11, Ghiaza 9, Roll 9, Lahiani 2, Abbassi, Knioua, Braa 6, Ben Romdhane ne. All. Mohamed Adel Tlatli
Italia: Poeta 3, Belinelli 11, Aradori 13, Gentile 8, Bargnani 15, Gallinari 6, Melli 2, Cusin 4, Datome, Cervi 2, Hackett 2, Tonut 2. All. Ettore Messina
Arbitri: Boltauzer (Slovenia), Jovcic (Serbia), Kom Njilo (Camerun)
Parziali: 12-19; 27-32; 29-54; 41-68