Cricket, T20 World Cup: 4 “sei” consecutivi e le Indie Occidentali battono l’Inghilterra in finale

Elettrizzante finale nella T20 World Cup, torneo iridato di cricket nella più snella forma a over limitati.

Davanti ai 66 mila degli Eden Gardens di Kolkata, le Indie Occidentali hanno portato a casa la loro seconda Coppa del Mondo Twenty20, dopo il successo del 2012 a Colombo (Sri Lanka). Per gli inglesi, laureatisi campioni nel 2010 proprio nella regione caraibica, si tratta del primo ko all’atto decisivo.

Le due rappresentative si erano già incontrate a Mumbai il 6 marzo, nella gara inaugurale del gruppo 1. Vittoria Windies anche in quel caso (di 6 wickets) ma inglesi seconda forza grazie agli exploit su Sudafrica, Afghanistan e Sri Lanka.

Semifinali da sogno per entrambe: Inghilterra brillante in battuta contro la Nuova Zelanda e caraibici capaci di zittire tutto lo Wankhede Stadium piegando l’India padrona di casa di 7 wickets.

Tirata ed equilibrata la finale, col giocatore dei Delhi Daredevils Carlos Brathwaite abile a ribattere ai lanci di Ben Stokes con 4 “sei” (come dei fuoricampo) consecutivi, per il 155-161 finale. Per la rappresentativa caraibica un epilogo da sogno, per gli inglesi un secondo posto che avrà solo in parte cancellato l’incubo della Coppa del Mondo ODI 2015.

2016 magico per le West Indies, che hanno portato a casa anche il mondiale femminile: 149-148 sull’Australia a Kolkata.