Tennis, quarti di finale ATP: le nuove leve incalzano a Rio e Marsiglia, Del Potro vuole Delray Beach

-

Questa settimana piena di tornei, ma anche di emozioni e bel tennis, sta per volgere al termine: in giornata si disputeranno le semifinali e domani verranno assegnati i titoli. Sebbene i primi tre della classe siano fermi ai box in attesa di rassegne più prestigiose, gli attori scesi in campo stanno tenendo alta l’attenzione degli appassionati: la copertina è dedicata al ritorno di Juan Martin Del Potro, issatosi sino in semifinale a Delray Beach, ma meritano grande attenzione anche le ottime prestazioni dei giovani Thiem e Kyrgios nei tornei di Rio de Janeiro (ATP 500, il più importante della settimana) e Marsiglia.

Nell’ATP 250 di Delray Beach Grigor Dimitrov avanza a grandi passi verso la finale ma il bulgaro deve accontentarsi di recitare il ruolo della comparsa perché i riflettori sono tutti puntati su Del Potro, al rientro in campo dopo il lungo infortunio. L’argentino sta sfruttando al meglio la wild card offertagli dagli organizzatori e ha vinto il suo terzo incontro della settimana contro Jeremy Chardy (comodo 6-2, 6-3): nonostante fosse difficile da pronosticare alla vigilia il campione degli Us Open 2009  si giocherà ora l’accesso alla finale con Sam Querrey, vincitore in tre set su Smyczek (6-1, 6-7, 6-4). Nell’altra semifinale si affronteranno Dimitrov e Ram: il primo ha sconfitto con il punteggio di 6-4, 7-5 Adrian Mannarino mentre il secondo ha battuto al set decisivo il tedesco Becker (3-6, 6-4, 6-3).

A Rio de Janeiro dei quattro tennisti rimasti in gioco ben due si sono distinti anche nel precedente torneo di Buenos Aires, e ora vestono i panni dei favoriti: si tratta di Dominic Thiem e Rafael Nadal. L’austriaco ha sconfitto in due set la testa di serie n.2 David Ferrer (6-3, 6-2) confermando di essere in un ottimo stato di forma: affronterà adesso (da favorito) Guido Pella che si è sbarazzato in tre set combattuti di Gimeno-Traver. Dall’altra parte del tabellone Nadal ha beneficiato del ritiro di Dolgopolov e approda alla semifinale contro Cuevas senza scendere in campo: l’uruguaiano ha invece dovuto affrontare e battere l’argentino Delbonis per guadagnarsi la sfida con lo spagnolo. Se tutto va secondo programma, la finale brasiliana sarà una rivincita della semifinale argentina vinta a sorpresa da Thiem.

Ultimo – ma non perché privo di protagonisti di spicco – il torneo ATP di Marsiglia, che prometteva di portare in semifinale le prime quattro teste di serie del tabellone ma non ha fatto i conti con lo stato di forma di Benoit Paire e Nick Kyrgios. Il francese ha superato il primo favorito del torneo Stan Wawrinka (6-4, 1-6, 7-5): il connazionale di Federer non è forse nella sua migliore condizione ma va sottolineato che Paire quando è in giornata diventa un cliente ostico per chiunque. E dovrà prestarvi grande attenzione Marin Cilic che lo sfiderà in semifinale: il croato ha battuto in due facili set il russo Kuznetsov (6-3, 6-4) nel suo quarto di finale. E se Tomas Berdych ha lasciato poche chance a David Goffin (6-3, 6-4) in poco più di un’ora di gioco, lo stesso è accaduto – contro pronostico – nel quarto di finale tra Kyrgios e Gasquet, che ha visto imporsi il giovane australiano con un netto 6-0, 6-4. Proprio sulla semifinale tra Berdych e Kyrgios, rivincita della recente sfida degli Australian Open, puntiamo il dito per pronosticare la partita più interessante della giornata.

 

Alessandro Stella
Alessandro Stella
Adottato dal tortellino emiliano per lasciarsi diventare un medico, nasce tra i buchi del pane di Matera. Sposa il calcio ma lo tradisce col tennis; ama il cinema, l'ironia e l'ironia nei film di Woody Allen.

Da piccolo farò il calciatore

  Qualcuno, che io reputo saggio, ha affermato che non sei più ragazzo quando inizia a giocare il primo calciatore più giovane di te. Ricordo perfettamente...
error: Content is protected !!