Club Brugge-Napoli 0-1, i partenopei continuano a volare

In Belgio finisce 0-1 la sfida tra Club Brugge-Napoli. Ottimi i partenopei, che dominano tutto l’incontro e decidono grazie alla rete decisiva di Cheriches. 

Al Jan Breydel Stadium, il calcio d’inizio spetta ai ragazzi di Sarri. In uno stadio deserto, domina il Napoli i primi cinque minuti, mentre il Brugge in più occasioni fa vedere incertezze difensive. I partenopei tengono bene il gioco, ma non riescono a sfruttare bene le azioni offensive per la mancanza di un centravanti puro che cerchi la porta sui lanci lunghi e dalle fasce. All’11’ arriva il primo tiro in porta: Hamšík calcia da fuori a giro, con un esecuzione brutta. Pochi secondi dopo ci prova David López, che in area – dopo essersi smarcato – piazza sull’esterno della porta. Con il passare dei minuti, si fa notare l’imponenza degli schemi difensivi del Napoli, che non fanno passare un pallone ai belgi. Si sente urlare Sarri ai propri ragazzi, colpevoli secondo lui di lasciare il campo e il gioco agli avversari. Il Brugge prova ad avanzare, inserendosi dalla destra con i giocatori più tecnici; Napoli attento e aggressivo, dove si notano i buoni interventi difensivi di Koulibaly. Al 31′ primo tiro dei belgi con Izquierdo: il giocatore era in fuorigioco. Al 33′ Vázquez ci prova da centrocampo, sperando di sorprendere Gabriel: ne esce una conclusione deludente. Ci riprova Izquierdo dalla destra al 35′: conclusione alle stelle. Al 38′ Maggio finisce a terra in area avversaria: nonostante ci sia il contatto, non è rigore. Pochi secondi dopo ci prova da fuori Valdifiori: Bruzzese salva sul filo della traversa. Vantaggio del Napoli su corner al 40′: Chiriches devia in porta di piatto il traversone di Valdifiori.

Il secondo tempo si apre con un cambio di mentalità del Brugge, che scende in campo con un gioco più offensivo al fine di pareggiare il risultato. Al 51′ ci prova El Kaddouri, che dalla sinistra non inquadra la porta dopo una lunghissima cavalcata. Presunto contatto in area belga al 57′, con Chiriches che finisce a terra dopo un corner di Hamšík: l’arbitro non concede il rigore. Denswil si rende pericoloso con una punizione centrale al 60′: il tiro finisce sopra la traversa. Al 62′ ci prova dalla distanza Callejón : conclusione di poco sopra la traversa. Izquierdo pericolosissimo al 73′, dove tira in posizione angolatissima dopo un errore difensivo napoletano. All’ 84′ Hysaj cerca la porta sulla destra: egoisticamente conclude sul portiere, quando poteva servire i compagni per andare al gol. Bellissimo Napoli, che grazie alla grinta di Sarri mette in campo un ottimo gioco nonostante l’ampio turnover tra i titolari: peccato per la mancanza di un centravanti puro, che non ha potuto rendere più incisività sotto porta. Giornata no per il Brugge, che nonostante la tecnica non riesce a mettere in campo un gioco continuativo e rendersi pericoloso.

CLUB BRUGGE-NAPOLI 0-1 (0-1)

CLUB BRUGGE (4-3-3): Bruzzese 5.5; Meunier 5, Mechele 5, Denswil 5.5, De fauw 5; Simons 5 (Pereira sv), Vormer 5, Vázquez  6.5 (Diaby 6); Izquierdo 6, Vossen 5, Gedoz 6.5 (Vanaken 5.5). A disp.: Bolan; Castelletto, Bolingoli, Cleudemir. All.: Preud’homme 5.5.
NAPOLI (4-2-3-1): Gabriel 6.5; Maggio 6, Chiriches 7, Koulibaly 7, Strinić 7; David López 6, Valdifiori 6.5; Chalobah 6.5 (Allan 6.5), Hamšík 7 (Hysaj 5.5), Callejón 6.5 (Ghoulam 6); El Kaddouri 6.5. A disp.: Rafael, Gionta, Negro, Luperto. All.: Sarri 7.5.
Arbitro: Avram (Romania).
Marcatori: 40′ Chiriches.
Note – Ammoniti: Izquierdo, Denswil (B); David López, Maggio (N).

Condividi
Nato a Ostia (RM), laureato in Scienze della Comunicazione; ha lavorato per giornali online e la radio. Collabora nell'associazionismo e tifa Lazio. Aspira a diventare giornalista.