FIFA Puskás Award 2015: Florenzi, Mexès e Tévez le nostre punte di diamante

-

Lunedì 11 gennaio, a Zurigo, si terrà la premiazione del FIFA Ballon d’Or, uno degli eventi più attesi per gli amanti del calcio europeo. Nella stessa serata, come di consueto, avverrà anche la consegna del premio per il miglior gol dell’anno: il FIFA Puskás Award; se le nomine per il Pallone d’Oro sono state criticate per la pochezza di nomi italiani in lista, nonostante la straordinaria cavalcata in Champions League della Juventus, lo stesso non si può dire per il Premio Puskás, dato che sono ben tre su dieci le nomine che riguardano il nostro calcio.Tra i giocatori della Serie A sono stati infatti scelti per il ballottaggio Alessandro Florenzi, Philippe Mexès e Carlos Tévez (ovviamente quando ancora indossava la casacca bianconera). Sarà possibile votare il gol più bello tramite il sito della FIFA, scegliendone uno fra questi dieci:

David Ball, attaccante inglese del Fleetwood Town (terza divisione inglese), incanta tutti nella partita contro il Preston North End del 29 marzo scorso: giocata da funambolo per nascondere il pallone, poi un pallonetto superbo all’incrocio dei pali; (Fletwood Town-Preston North End 1-1).

Gonzalo Castro, calciatore uruguaiano della Real Sociedad (La Liga), nella partita di campionato contro il Deportivo de La Coruña, del 12 aprile scorso ,ricorda vagamente van Basten : mancino al volo in mezza rovesciata, da posizione defilatissima, a scavalcare il portiere avversario; (Real Sociedad-Deportivo de La Coruña 2-2).

Alessandro Florenzi, giallorosso per vocazione, viene alla ribalta europea per il suo straordinario gol in UEFA Champions League, all’Olimpico di Roma il 16 settembre scorso, ai danni dei campioni in carica del Barcellona: ripartenza palla al piede sulla fascia, poi gran tiro da centrocampo che sorprende ter Stegen; (Roma-Barcellona 1-1).

https://www.youtube.com/watch?v=8aqd2s6nKA0

Wendell Lira, attaccante brasiliano del Goianésia (campionato goiano), completa al meglio una manovra offensiva da manuale della propria squadra, nella partita dello scorso 11 marzo con l’Atlético Goianiense: inserimento sulla linea del fuorigioco e rovesciata in avvitamento; (Atlético Goianiense-Goianésia 1-2).

Carli Lloyd è l’unica nomina femminile, la calciatrice statunitense entra in lista grazie alla sua terza rete in finale di FIFA Women’s World Cup contro il Giappone il 5 luglio scorso: dribbling ai danni di un’avversaria, poi tiro dal cerchio di centrocampo e portiere avversario sorpreso; (USA-Giappone 5-2).

Lionel Messi, non ha bisogno di presentazioni, segna uno dei suoi gol più belli in carriera proprio in finale di Coppa del Re, contro l’Athletic Bilbao il 30 maggio scorso: prende palla a centrodestra, decide di andare in porta e dribbla tutti, una volta in area trafigge il portiere avversario; (Athletic Bilbao-Barcellona 1-3).

https://www.youtube.com/watch?v=X0_WuOorCo0

Philippe Mexès, difensore francese del Milan, sorprende tutti nel derby amichevole del 25 luglio scorso nell’International Champions Cup: avvitamento al volo dal limite dell’area dopo il corner del compagno e palla dritta all’incrocio opposto; (Milan-Inter 1-0).

https://www.youtube.com/watch?v=FdoEWOHldCk

Marcel Ndjeng, centrocampista camerunese del Paderborn 07, mette a segno un gol straordinario nell’amichevole pre-stagione contro il Bolton Wanderers del 13 luglio scorso: palla rimpallata dalla difesa e impattata al volo da centrocampo, la parabola è tesa sotto la traversa e il portiere non può fare nulla; (Paderborn 07-Bolton Wanderers 4-1).

Esteban Ramírez, calciatore costaricano dell’Herediano (Primera División de Costa Rica), segna uno dei gol dell’ex più belli di sempre, contro il Deportivo Saprissa nella partita del 2 novembre 2014: palleggio di testa e tiro al volo all’incrocio dei pali; (Herediano-Deportivo Saprissa 3-2)

https://www.youtube.com/watch?v=F9WpBJT_kWM

Carlos Tévez, ormai ex giocatore bianconero, segna uno dei suoi gol più belli in Serie A contro il Parma il 9 novembre 2014: recupera palla nella propria trequarti e si invola verso la porta avversaria, resiste a un fallo e dribbla un paio di uomini, infine conclude con una precisa conclusione all’angolino basso; (Juventus-Parma 7-0).

https://www.youtube.com/watch?v=CyBB6ZQSLEc

Lorenzo David Salvadori
Lorenzo David Salvadori
Nato nel 1997 a Negrar (VR), studente prossimo alla vita universitaria. Appassionato di calcio, amante dei grandi numeri 10, della lettura e della buona musica, specie se a interpretarla è Samuele Bersani.

MondoPallone Racconta… Il giovane Belgio alla riscossa

Nelle eliminatorie mondiali in corso si è riaffacciata alla ribalta una delle migliori compagini europee, quel Belgio che manca un Mondiale dal 2002 e...
error: Content is protected !!