Francia, D1 Féminine: 9 volte Lione

Potremmo scrivere questo articolo e programmarlo anno per anno. Magari cambiando i dettagli, o i nomi delle sfidanti, ma l’immagine resterebbe la stessa: Lione più in alto di tutti, e le altre a mangiare la polvere. Il verdetto del 2014-2015 del calcio femminile francese è in linea con la sua storia recente, col suo decennio: l’OL s’è aggiudicato il tredicesimo titolo nazionale della sua storia, il nono consecutivo.

Meglio, molto meglio della squadra maschile degli anni d’oro: si era fermata a 7 sigilli, tra 2001-2002 e 2007-2008. Con firme prestigiose, pronte a mettersi in gioco a livello internazionale nell’estate canadese: 28 centri per Lotta Schelin, uno in meno per  Eugénie Le Sommer ma il campionato non è finito. L’aritmetica certezza che l’Olympique Lyonnais è rimasto campione d’Europa ha spento la rincorsa del Paris Saint-Germain, distanziato di 6 punti ma comunque ampiamente in vantaggio sullo Juvisy terzo.

Alle parigine non resta che il compito, tutt’altro che facile ma proprio qui sta il fascino, della volata verso Berlino: uniche rappresentanti francesi nelle fasi decisive dell’Europa che conta, se la vedranno col VfL Wolfsburg campione d’Europa. Per dimenticare l’eliminazione in Coupe de France ai rigori contro l’onesto Guingamp (quarto in D1) e soprattutto il doppio ko contro le lionesi in campionato, tra la Gerland e Charléty.

D1 Féminine – Ultimi risultati

Rodez-Lyon 0-6
Montpellier-Soyaux 1-0 
Metz-Juvisy 1-3 
Arras-Albi 0-3 
Guingamp-Issy 1-0 

CLASSIFICA: OL 80, PSG 74, Juvisy 61, Guingamp 55, Montpellier 54, Soyaux 46, Albi 42, Rodez 41, Saint-Etienne 39, Metz 32, Arras, Issy 26

Condividi
Sardo classe 1987, ama il rugby, il calcio e i supplementari punto a punto. Già redattore di Isolabasket.it e della rivista cagliaritana Vulcano, si è laureato in Lettere con una tesi su Woody Allen.