Pronostici Coppa d’Asia: Australia-Corea del Sud, ultimo atto

-

La 16/a edizione della Coppa d’Asia sta per volgere al termine. Nell’ultima sfida del torneo Australia e Corea del Sud si contenderanno il titolo di campione continentale nella suggestiva cornice dello “Stadium Australia“di Sydney. I due colossi del calcio asiatico ci regaleranno le ultime emozioni di una coppa mai come quest’anno incerta, avvincente e ricca di sorprese. Ecco il nostro pronostico sulla finalissima:

AUSTRALIA-COREA DEL SUD (Sydney, “Stadium Australia”, ore 10 italiane)

Due squadre, un unico obiettivo: la Coppa. Australia e Corea del Sud si sono già affrontate nella terza e decisiva sfida del gruppo A, e dunque si conoscono nei minimi dettagli. Pregi e difetti, qualità e lacune, moduli tattici e schemi. Nella prima battaglia i coreani ebbero la meglio per 1-0 grazie al goal siglato da Lee Jung-hyup che gli permise di superare i gialloverdi nelle gerarchie del girone; i “Socceroos”, padroni di casa e – almeno in partenza – favoriti d’obbligo, dovranno tenere a mente la lezione della gara di Brisbane e concretizzare al massimo le occasioni create in questo ultimo atto.

Postecoglu dovrebbe confermare l’undici che ha sconfitto agevolmente gli Emirati Arabi Uniti, puntando forte sul tridente offensivo composto da Kruse, Cahill e Leckie e sui muscoli in mediana di Bresciano e Jedinak. La difesa dei canguri potrebbe rappresentare la nota dolente, soprattutto se presa in velocità. Dall’altra parte, invece, i ragazzi del tedesco Stielike hanno mostrato di non dipendere dalle “stelle” Ki e Son, attingendo risorse preziose dalla panchina e dal duo Jung-Hyub Lee-Young-Gwon Kim, decisivo come mai nell’intricata sfida vinta con l’Iraq. Un collettivo solido e compatto, che fa leva su una difesa impermeabile (ancora zero goal subiti) e pungenti ripartenze negli spazi. Una squadra pronta a rinverdire gli antichi fasti del passato.

Prevediamo una finale bloccata, molto equilibrata e decisa da episodi. Pronostico incertissimo: consigliamo l’x primo tempo, l’under 2.5 e per i più coraggiosi l’1-1 risultato esatto.

In bocca al lupo. Alla prossima!

Luciano Savarese
Luciano Savarese
Nato a Terracina il 1° febbraio 1989. Amante di tutto ciò di sferico che rotola su un campo rettangolare. Collaboratore presso diverse testate giornalistiche, sportive e non. Studia Lettere alla Sapienza di Roma.

I dieci incubi del tifoso della Fiorentina

In queste poche righe abbiamo deciso di provare a racchiudere i dieci incubi che il tifoso della Fiorentina non vorrebbe mai più vivere: 10 –...
error: Content is protected !!