Lazio, le parole di de Vrij e Parolo in conferenza stampa

-

La Lazio presenta i suoi due nuovi acquisti. Stiamo parlando di Marco Parole e del difensore nazionale olandese, Stefan de Vrij. In conferenza stampa sono arrivate le prime dichiarazioni dei due calciatori. L’ex centrale del Feyenoord ha esordito così: “Sono molto felice di essere qui, in questa fantastica città. Ringrazio Lotito, Tare e tutto lo staff. Sono onorato di essere arrivato qua. Mi auguro di poter migliorare e diventare un calciatore più forte – spiega de Vrij – Non mi aspettavo un’accoglienza del genere assolutamente, abbiamo avuto due ore di ritardo. E’ stato incredibile trovare tutti quei fan e questo dimostra la loro personalità. Mi sono sentito incredibilmente amato, ho capito cosa mi aspettava“. Infine il commento sulla scelta della Lazio: “La Lazio è stato l’unico club veramente interessato a me prima del mondiale, sicuramente dopo i mondiali ho valutato altre opzioni ma quella che mi aveva trasmesso maggiori sensazioni era la Lazio. Questa è stata la migliore scelta“.

L’ex centrocampista del Parma, invece, Marco Parolo ha dichiarato: “Sono contento di essere qua. La Lazio mi cercava da anni. Spero di ripagare la fiducia, darò il massimo in allenamento e in campo. Ho fatto sacrifici nella mia carriera, me li porto dietro. Se avremo un gruppo forte potremo fare bene e toglierci soddisfazioni – prosegue Parolo – Mi ha convinto il progetto, la voglia di fare un campionato importante. E’ una società ambiziosa, ho centrato l’Europa con il Parma, voglio farlo anche con la Lazio. Voglio vincere qualche trofeo, tutte queste ambizioni sono comuni tra me e la società. Ho l’obiettivo di giocare in Europa e vincere qualcosa. Farò tutto per riuscirci“.

Marco Iannotta
Marco Iannotta
Giornalista pubblicista nato a Moncalieri il 9/7/86, vive a Formia (LT). Vicedirettore di MondoPallone, telecronista, opinionista e co-conduttore del programma #FuoriGGioco. Adora il calcio estero e la NBA.

MondoPallone Racconta… Heysel, 1985-2015: un peso sul cuore

E' giusto chiarire subito le cose: quel 29 maggio 1985 per me, ma credo anche per tanti altri, non venne disputata alcuna partita. Non...
error: Content is protected !!