Il Riviera di Romagna sceglie Pino Lorenzo come allenatore

La Riviera di Romagna ha scelto il successore di Massimo Agostini: Giuseppe “Pino” Lorenzo.

Un altro nome di prestigio per la società ravennate che si assicura le prestazioni di un ex-calciatore che ha vestito le maglie di Cesena, Bologna e Sampdoria e che ha allenato per 4 stagioni gli Allievi del Cesena, per due la Berretti e per altre due la Primavera bianconera, prima di passare a Castel San Pietro e Russi in serie D ed alla Ribelle in Eccellenza.

Molto soddisfatto il presidente romagnolo Dario Fantini che ha così commentato:

“Con Pino Lorenzo abbiamo messo un primo tassello importante sul quale basare la squadra, che sarà costruita attorno all’allenatore ed in base alle sue esigenze: abbiamo proseguito un discorso iniziato lo scorso anno, quello di affidare la conduzione della prima squadra ad un tecnico con determinate caratteristiche ed un passato da giocatore professionista di alto livello, che ha anche allenato formazioni giovanili di ottimo valore, perché abbiamo capito che il calcio femminile ha necessità di allenatori con esperienza nel calcio professionistico e crediamo questo sia importante per la crescita della squadra, ma anche dell’intero movimento”.

Questo invece un primo commento del neo tecnico giallo-rosso-blù Pino Lorenzo:

“Da come ho conosciuto e parlato con il presidente Dario Fantini ho capito sin da subito che qui c’è la volontà di fare bene e proseguire sulla linea tracciata lo scorso anno, dove la squadra si è piazzata al sesto posto sotto la guida di Massimo Agostini, ottenendo degli ottimi risultati: a quanto ho capito la società vorrà mantenere una struttura di squadra al livello della scorsa stagione e cominciare con una buona rosa a disposizione è già un ottimo punto di partenza, ma ancora è presto per fare valutazioni, ci sarà tutto il tempo per conoscerci durante la preparazione, cercando di lavorare nel miglior modo possibile”.