Lezioni di NFL: New England Patriots – New York Jets

-

Ad un certo punto della partita NFL in oggetto tra New England Patriots e New York Jets, era abbastanza semplice non capirci più nulla. Noi siamo qui per quello, per spiegarvi un calcetto che poco sembra avere in comune con il football.

14 a 3 New England, squadra di casa in controllo della partita. Mark Sanchez, quarterback sopravvalutato di New York, passa la palla al suo runningback, che la perde. L’ovale schizza dentro la End Zone (zona di meta, lo sapete bene) e Sanchez vi tira un calcio, facendola terminare a fondo campo. Fazzoletti gialli (flag) dappertutto, viene chiamato un fallo e data la safety ai Patriots. Cos’è una safety?

La safety è un tipo di segnatura nel football, che avviene quando avviene un placcaggio su un giocatore offensivo all’interno della sua stessa End Zone. Alla squadra che ha effettuato il placcaggio vengono dati due punti e la palla, che la squadra che subisce la safety deve calciare, come in una specie di punt, ci perdonerete il pressapochismo. La safety viene anche accordata in un altro caso, cioè quando la palla, in possesso della squadra in attacco, termina oltre la linea di fondo campo. Proprio come nel caso che stiamo vedendo.
Ora sapete cosa è successo, ma non il perchè. Perchè Sanchez ha regalato una safety all’avversario e non ha cercato di recuperare la palla ed avanzarla, per evitare la segnatura dei Patriots?

La risposta è semplice: per evitare il touchdown. Se il quarterback avesse recuperato la palla e fosse stato placcato sarebbe stata una safety in ogni caso, mentre se avesse nuovamente perso il pallone (che ricordiamo è ovale, imprevedibile) ed un giocatore avversario l’avesse ricoperto, sarebbe stato touchdown. Sanchez ha scelto 2 al posto di 7 punti contro. Bravo! E’ anche per questo che il football è un grande sport, perchè obbliga a ragionare in fretta, a reagire in un secondo ad un imprevisto occorso sul campo. Una battaglia che passa soprattutto per la mente dei giocatori in campo, non dai loro muscoli.

Anche grazie alla decisione del quarterback ispanico di New York, i Jets sono rimasti in partita, hanno rischiato di vincerla e poi l’hanno persa all’overtime, il tempo supplementare. Le regole che riguardano questo aspetto della partita sono recentemente cambiate.
Fino a due anni fa, il primo che segnava nell’overtime, che fosse con un field goal o con un touchdown, aveva vinto la partita. Ciò avvantagiava troppo chi vinceva il lancio della monetina all’inizio di questo tempo aggiuntivo. Per ovviare al problema, l’NFL ha adottato lo stesso sistema della NCAA (cioè la lega dei college). Il primo che segna non vince, ma da la possibilità all’altra squadra di avere un possesso (drive) per “rispondere”. Se fa più punti della prima squadra che segna vince, altrimenti vince la prima che ha segnato. Se fanno gli stessi punti (due field goal o due touchdown e calcio addizionale), allora si torna al regime di “sudden death” in cui il primo che segna vince.

Nel caso da noi analizzato, i Patriots hanno calciato per il 29 a 26 e poi fermato Sanchez placcandolo, facendogli perdere il pallone e ricoprendolo. Una volta che è avvenuta la palla persa (turnover), la partita è finita.

Prima di lasciarci vediamo un attimo la formazione delle division in NFL. Ogni squadra appartiene ad una conference e a una division. Le conference sono la AFC (American Football Conference) e la NFC (National Football Conference), ed ognuno delle due è divisa in quattro division (North, East, West, South) geografiche. New England e New York fanno parte della stessa division, la AFC East, con Miami Dolphins e Buffalo Bills. Le otto squadre che vincono la loro division a fine stagione accedono ai playoff. Se hanno lo stesso record vinte-perse a fine stagione, arriva davanti la squadra che ha un migliore record contro le squadre della sua stessa division.
Per questo, la vittoria dei Patriots potrebbe rivelarsi decisiva a fine stagione regolare. Ricordiamo che, delle 16 partite all’anno che ogni squadra gioca, 6 sono contro le rivali divisionali (casa e trasferta).

Nelle prossime settimane parleremo anche di come viene generato il calendario, per ora vi lasciamo con quello delle nostre pubblicazioni e con il solito link a cui trovate il power ranking di settimana passata.

Lezioni precedenti:
Il quarterback ed i passaggi
Il controllo del cronometro
Squadre speciali

Dario Alfredo Michielini
Dario Alfredo Michielini
È convinto la vita sia una brutta imitazione di una bella partita di football. Telecronista, editorialista, allenatore. Vive di passioni quindi probabilmente morirà in miseria. Gioca a golf con pessimi risultati; ma d'altra parte, chi può affermare il contrario?

MondoPallone Racconta… Maledetti rigori !

25 anni fa il grande sogno azzurro di Italia '90 andò in frantumi nella celebre notte di Napoli: quella semifinale Italia-Argentina è rimasta nel...
error: Content is protected !!