Inter, buona la prima: con il Lugano finisce 0-3


LUGANO-INTER 0-3

16′ Martínez (I), 50′ e 55′ Karamoh (I)


LUGANO
(4-3-3) 
1 Baumann ↓
2 Mihajlović
3 Golemić
4 Yao ↓
5 Masciangelo ↓
6 Vécsei ↓
7 Piccinocchi
8 Sabbatini
9 Ceesay ↓
10 Črnigoj ↓
11 Junior ↓
All. Abascal

Sostituzioni
46' Gerndt
56' Fazliu
60' Abedini
60' Daprelà
65' Kiassumbua
76' Binous
81' Krasniqi





INTER
(4-2-3-1)
1 Padelli ↓ (46')
2 Gagliardini ↓
3 De Vrji ↓
4 Dalbert ↓ 
5 Ranocchia ↓ 
6 D'Ambrosio ↓
7 Nainggolan ↓
8 Candreva ↓
9 Emmers ↓
10 Politano ↓
11 Martinez ↓
All. Spalletti

Sostituzioni
46' Handanović 
46' Karamoh
46' Asamoah
46' Borja
60' Colidio
60' Roric
60' Zappa
60' Salsedo Mora
76' Nolan
76' Demirović


(aggiorna il live premendo F5)

Dal nostro inviato a Lugano (CH)

Prima uscita, dopo una settimana di lavoro, per l’attesissima Inter di Spalletti, senza i giocatori ancora impegnati ai Mondiali. I nerazzurri si spostano di pochi chilometri da Appiano, sconfinando e incontrando il Lugano, squadra della Super League svizzera, che tra 8 inizierà la nuova stagione (in trasferta a Sion), e più avanti nella preparazione. Ne esce una partita giocata a ritmi estivi, e vinta senza patemi dai nerazzurri per 0-3, con le reti di Martínez nel primo tempo, e doppietta di Karamoh nella ripresa.

Inizio a ritmi tranquilli, e gol annullato a d’Ambrosio, da azione da calcio d’angolo, per fuorigioco. La partita prosegue con i nerazzurri che tentano di mantenere il possesso del pallone, e il Lugano che si difende con ordine. All’8′ Junior tenta la conclusione, e 1′ dopo Candreva prende il palo da posizione favorevolissima. La partita va avanti a ritmi non elevati, con il Lugano che regge una pressione non troppo forte dell’Inter. Al 16′, Inter in vantaggio con 16′ Martínez, abile a riprendere, tutto solo, una corta respinta di Baumann. Il Lugano prova a reagire, guadagnando un paio di calci d’angolo. I ticinesi dimostrano buona proprietà di palleggio, ma la differenza di tasso tecnico si fa sentire: al 30′ Ceesay ci prova da fuori, ma non trova la porta. Al 31′ Martínez, smarcato da Nainggolan, cerca la porta: la conclusione, centrale, è deviata da Baumann, che si ripete ancora sull’argentino al 39′, sugli sviluppi di una punizione calciata da Politano. Al termine della prima frazione, l’Inter è meritatamente in vantaggio 0-1.

Ripresa, e l’Inter raddoppia al 50′ con il nuovo entrato Karamoh, bravo a pressare un incerto Yao, e a beffare Baumann sul suo palo. 5′ più tardi, ancora Karamoh, in controoiede, fa passare il pallone sotto le gambe di Baumann per lo 0-3. Ormai l’incontro non ha più nulla da dire, e le squadre vanno avanti al piccolo trotto. Il Lugano cerca il gol della bandiera, ma Gerndt non riesce a incidere, e Sabbatini non centra la porta, da buona posizione. La partita si conclude così con il risultato di 0-3 per i nerazzurri.

LUGANO-INTER 0-3  (0-1)

Lugano (4-3-2): Baumann 5.5 (65′ Kiassambua 6); Masciangelo (81′ Krasniqi sv), Golemić 5.5, Yao (60′ Daprelà 6), Mihailović 6; Sabbatini 6, Piccinocchi 6, Vécsei 5.5 (60′ Abedini 6); Črnigoj 5.5 (46′ Gerndt 5.5), Ceesay 6.5 (76′ Binous 6), Junior (56′ Fazliu 5.5). A disp.: Soldini, Crepaldi, Cocimano, Amuzie All.: Abascal 6
Inter (4-2-3-1): Padelli 6 (46′ Handanović 6); D’Ambrosio 6.5 (Salsedo Mora 6), De Vrij (76′ Nolan 6), Ranocchia 6 (46′ Asamoah 6), Gagliardini (60′ Škriniar 6); Dalbert 5.5 (46′ Borja 6.5), Emmers (60′ Colidio 6) ; Politano 6 (60′ Zappa 6.5), Nainggolan 6.5 (76′ Demirović 6), Candreva (60′ Rorić 6); Martínez (46′ Karamoh 7) . A disp.: Berni, Dekic, Icardi. All.: Spalletti 6.5
Arbitro: Luca Gut
Marcatori: 16′ Martínez (I), 50′ de 55′ Karamoh (I)

Condividi
Da bambino si innamorò del calcio vedendo giocare a San Siro Rivera e Prati. Milanese per nascita e necessità, sogna di vivere in Svezia, e nel frattempo sopporta una figlia tifosa del Bayern Monaco.