Champions League – I risultati delle gare di Andata del Primo Turno della Fase di Qualificazione

A fare (per il momento) da sottofondo alla Coppa del Mondo in corso di svolgimento in Russia, continua la lunga marcia estiva della Champions League che tra martedì e mercoledì ha completato l’andata del Primo Turno Preliminare dell’edizione 2018/19. Dopo il quadrangolare preliminare che ha premiato i kosovari del Drita (travolti dal Malmo nella serata di martedì), scendono in campo nomi ben più blasonati per ranking e tradizione, oltre che tre compagini presenti ai nastri di partenza della Fase a Gironi della scorsa edizione: Celtic Glasgow, Qarabağ e APOEL Nicosia.

Partendo da queste ultime, tutto facile per gli scozzesi di Brendan Rodgers, che non sottovalutano i Campioni di Armenia prendendo sul serio un impegno messo in discesa dal gol rocambolesco del giovane Édouard, attaccante scuola PSG, che sblocca la contesa sul finire di primo tempo; una convulsa azione in area di rigore porta anche al raddoppio di Forrest a dieci minuti dalla fine, mentre Mc Gregor allo scadere sentenzia gli armeni con un chirurgico mancino che scrive un 3-0 forse anche troppo severo per i locali.

Sorprendente lo scivolone dell’APOEL Nicosia, che in casa dei lituani del Sūduva rischia una figuraccia storica, ma trova al 94′ la rete che invece rende meno impervio il compito dei ciprioti nella gara di ritorno. Mattatore assoluto della serata l’attaccante di Curaçao Rigino Cilicia, arrivato in Lituania dopo aver vestito nella scorsa stagione la casacca del Port Vale (League One, la terza serie inglese) con 4 reti in 35 apparizioni complessive; Tavares e Merkis, i disastrosi centrali ciprioti, permettono quasi in fotocopia all’attaccante dei locali di insaccare dal centro dell’area ben tre volte tra il 9′ e il 19′, ma la rete al 94′ di Caju affievolisce i contorni del passo falso ospite realizzando la rete del definitivo 3-1. Capace di strappare due pareggi all’Atlético Madrid nella scorsa edizione della Champions League, il Qarabağ passa a Lubiana nel finale, piegando un Olimpija che si fa preferire per lunghi tratti della gara ma al 79′ è beffata dal tocco in mischia di Guerrier che scrive lo 0-1 finale.

Piange il Rosenborg, che nel “derby” con gli islandesi del Valur è piegato da una rete di Sigurbjörnsson dimenticato dalla retroguardia ospite sugli sviluppi di un calcio piazzato, mentre  rimanendo in Scandinavia il Malmö ipoteca la qualificazione rifilando un perentorio 3-0 casalingo ai kosovari del Drita. Faticata la vittoria del Legia Varsavia, che espugna il campo del Cork City grazie a una fantastica legnata di Kucharczyk che al 79′ scrive l’1-0 con una bordata dai 25 metri, così come quella dell’Astana che nella prima gara del mercoledì piega di misura il Sutjeska grazie a un penalty trasformato da Murtazayev; decisamente meno la fatica del Ludogoretz, che sommerge i nordirlandesi del Crusaders imponendosi addirittura 7-0.

Stecca la Stella Rossa, che non va oltre lo 0-0 in casa dei lettoni dello Spartaks Jūrmala pur andando alla conclusione 18 volte (ma solamente 3 in porta), mentre sempre nei paesi baltici ipoteca il passaggio del turno l’Hapoel Be’er Sheva che travolge in casa propria 4-1 il Flora Tallin così come un piede (e qualcosa di più) al turno successivo lo hanno già anche i macedoni dello Shkëndija, l’anno scorso eliminati dal Milan in Europa League, che demoliscono 5-0 in casa i Campioni di Galles del TNS trascinati anche da uno straordinario Ibraimi, autore di un poker. Tutto ancora largamente in bilico invece nelle altre sfide, con Torpedo Kutaisi, HJK Helsinki e Spartak Trnarva vincenti di misura, mentre Dudelange e MOL Vidi chiudono sull’1-1 in Lussemburgo.

CHAMPIONS LEAGUE – Andata del Primo Turno

martedì 10/07

Flora Tallin-Hapoel Be’er Sheva  1-4  18′ Ben Sahar (H), 36′ rig. Tzedek (H), 53′ Maman (H), 73′ rig. Sappinen (F), 85′ Ezra (H)
Torpedo Kutaisi-Sheriff Tiraspol  2-1  14′ Badibanga (S), 24′ Kimadze (T), 64′ Kukhianidze (T)
Alashkert-Celtic Glasgow  0-3  45’+2 Édouard, 81′ Forrest, 90′ Mc Gregor
Dudelange-MOL Vidi  1-1  42′ Huszti (M), 58′ Melisse (D)
Víkingur-HJK Helsinki  1-2  9′ Dahlstrom, 29′ aut. Gregersen (V), 51′ Vatnhamar (V)
Shkëndija-TNS  5-0  14′ Emini, 38′, 53′, 60′ e 66Kucharczyk’ Ibraimi
Cork City-Legia Varsavia  0-1  79′ Kucharczyk
Drita-Malmö  0-3  13′ Strandberg, 39′ Traustason, 83′ Rosenberg

mercoledì 11/07

Astana-Sutjeska Nikšić  1-0  29′ rig. Murtazayev
Spartaks Jūrmala-Stella Rossa  0-0
Sūduva Marijampolė-APOEL Nicosia  3-1  9, 13′, 19′ Cicilia (S), 90’+4 Caju (A)
Spartak Trnava-Zriniski Mostar  1-0  79′ Jirka
Kukësi-Valletta  0-0
Ludogorets Razgrad-Crusaders  7-0  25′ Marcelinho, 40′ aut. Brown, 53′ Keseru, 66′ Marcelinho, 73′, 78′ e 80′ Swierczok
Olimpija Lubiana-Qarabağ  0-1  79′ Guerrier
Valur-Rosenborg  1-0  84′ Sigurbjörnsson

Condividi
Nato a Roma nel 1989, si avvicina al calcio grazie all’arte sciorinata sui campi da Zidane. Nostalgico del “calcio di una volta”, non ama il tiki-taka, i corner corti e il portiere-libero.