Rugby, Petrarca Padova e Calvisano saranno le protagoniste della finale scudetto

46

Il rugby italiano ha deciso il nome delle due contendenti per lo scudetto, l’88° nella storia della palla ovale nostrana. A qualificarsi per l’ultimo e decisivo appuntamento sono stati i campioni in carica del Calvisano e il Petrarca Padova, giunto primo al termine della stagione regolare.

Nelle semifinali di ritorno il Petrarca Padova ha saputo gestire al meglio il largo vantaggio maturato all’andata contro le Fiamme Oro, chiudendo la seconda gara sul punteggio finale di 24-10. Più equilibrio e soprattutto tante emozioni nella seconda sfida tra il Rovigo e il Calvisano con i veneti all’andata chiamati a difendere il 12-9 dell’andata. Il match disputato al PataStadium è stato un continua botta e risposta: a decidere il nome della finalista è stato un drop a tempo scaduto di Novillo, che ha permesso al Calvisano di vincere 24-20. La finale si disputerà sabato 19 maggio al Plebiscito di Padova. I patavini cercano il loro 13° scudetto: l’ultimo è stato vinto nel 2011. Per Calvisano invece potrebbe essere il settimo titolo nazionale.

Tempo di playoff anche in Serie A dove sono andate in scena le semifinali di andata della Serie A. I Lyons hanno espugnato Verona 23-17, mentre il Cus Genova in casa ha avuto la meglio sul Valsugana 25-17. Sabato prossimo il ritorno. In Serie B invece la Federugby ha annullato i playoff e i playout confermando la promozione diretta per le prime due compagini di ogni singolo raggruppamento.

Condividi
Nasce a Roma il 30 maggio 1979 mentre il Nottingham Forest di Brian Clough vinceva la sua prima Coppa Campioni. Radiocronista sui campi dell’Eccellenza laziale, adora il calcio minore ed il futsal.