Premier League, 33/a giornata: Arsenal in extremis, Liverpool fermato a Reading, Everton ok

In un turno “accorciato” per le semifinali di FA Cup (ci sarà comunque un ricco infrasettimanale con quattro recuperi, tra martedì e mercoledì, ndr), gli occhi erano puntati sulla corsa all’Europa, con Arsenal, Everton e Liverpool impegnate in parallelo.

L’Arsenal riesce a vincere contro il Norwich, in casa, per 3-1, con una rimonta all’ultimo respiro. Primo tempo di marca Gunners ma il Norwich è bravo a difendere in gruppo e tiene lo 0-0 all’intervallo. Nella ripresa il vantaggio a sorpresa di Turner mette in grossa difficoltà i padroni di casa, ma un rigore trasformato da Arteta all’85’ dà il via alla rimonta. L’autorete di Bassong, su conclusione di Giroud, e il gol nel finale di Podolski, regalano all’Arsenal la settima vittoria nelle ultime 8 gare e, addirittura, il momentaneo terzo posto in classifica (a +1 sul Chelsea che ha una gara giocata in meno).

Risponde bene anche l’Everton, con una solida vittoria interna per 2-0 sul QPR. Una rete per tempo (Gibson e Anichebe) regala ai Toffees la speranza intatta di un posto per l’Europa del prossimo anno, con il sesto posto confermato a quota 55, -4 dall’Arsenal e -3 dalla coppia Chelsea/Tottenham. Per il QPR di Redknapp, invece, un altro passo verso la retrocessione.

Fallisce, probabilmente, l’ultimo treno europeo il Liverpool, fermato a Reading sullo 0-0 da una spettacolare prestazione del portiere di casa, Alex McCarthy, migliore in campo e autore di almeno 10 parate decisive. Per la prima volta da Novembre (0-0 contro il Sunderland), il Liverpool resta a bocca asciuta in fatto di gol segnati, mentre per il Reading un punto che può far morale ma lascia i problemi di classifica pressoché intatti (pari punti a fondo classifica con il QPR).

1-1, infine, in entrambi gli altri match del Sabato: l’Aston Villa vede sfumare una vittoria che sarebbe stata fondamentale, nella corsa alla salvezza, contro il Fulham, mentre il punto che si dividono Southampton West Ham permette ad entrambe di salire a 38 punti e restare con un, al momento, comodo +7 sulla zona retrocessione.

Sabato
Arsenal-Norwich: 3-1 (56′ Turner (N), 85′ rig. Arteta (A), 88′ aut. Bassong (A), 90’+2 Podolski (A))
Aston Villa-Fulham: 1-1 (55′ N’Zogbia (A), 66′ aut. Delph (F))
Everton-QPR: 2-0 (40′ Gibson, 56′ Anichebe)
Reading-Liverpool: 0-0
Southampton-West Ham: 1-1 (59′ Ramirez (S), 66′ Carroll (W))

Domenica
Newcastle-Sunderland: 0-3 (27′ Sessegnon, 74′ Johnson, 82′ Vaughan)
Stoke City-Manchester United: 0-2 (4′ Carrick, 66′ rig. van Persie)

PER VEDERE LA CLASSIFICA DI PREMIER LEAGUE CLICCA QUI

Condividi
Torinese, classe 1983. Da piccolo voleva vedere Wembley e il Maracanã, gli manca ancora il secondo. Toro e Arsenal nel cuore, sta fra un tackle di Gilberto Silva e Tony Adams che chiama il fuorigioco.