Formula 1, prove libere GP di Cina 2013: ruggito Massa, bene anche Alonso

Prima giornata di prove libere sullo Shanghai International Circuit di Shanghai, dove è scattato ufficialmente il week end motoristico della Formula 1 che avrà il suo apice nel GP di Cina che si terrà domenica. Può sorridere il popolo Ferrari, visto che Felipe Massa ha fatto registrare il miglior tempo di giornata: 1’35″340 il crono del pilota brasiliano, leader della seconda sessione delle prove cinesi.

Nessuno meglio del paulista, nemmeno la Mercedes di Nico Rosberg che si era aggiudicato il primo stint, quello mattutino, fermando il cronometro sul tempo di 1’36″717; tutto sommato bene anche l’altra Rossa, quella di Alonso, autore del terzo complessivo di giornata, mentre si sono nascoste le Red Bull.

Mattinata all’insegna della Mercedes quella di Shanghai. Di Rosberg, infatti, la miglior prestazione del primo turno di prove libere; dopo la vittoria dello scorso anno, unica finora nella sua carriera, il pilota tedesco conferma il feeling con l’asfalto cinese, unico a scendere sotto il muro dell’1’36.

Alle sue spalle ecco il compagno di scuderia Lewis Hamilton, mentre in terza posizione l’arrabbiato Webber, che precede il compagno-nemico Vettel. Quinta la prima Ferrari, quella di Fernando Alonso, staccato di un secondo e tre decimi dal leader della mattinata. Sessione di prove, quella mattutina, corsa in condizioni d’asfalto tutto sommato buone, con 27 gradi in pista e 18 nell’aria.

Spettacolo Ferrari, come detto, nella seconda sessione, quando Felipe Massa ha dato prova di un ottimo stato di forma; il pilota brasiliano ha messo in riga il resto della compagnia, facendo segnare un tempone, favorito anche dall’utilizzo di gomme soft che sembrano degradarsi meno rispetto al resto della compagnia.

Alle spalle della guida sudamericana ecco il redivivo Kimi Raikkonen, alla ricerca del pronto riscatto dopo un deludentissimo GP di Malesia, mentre ottima terza piazza per l’altra Rossa di Maranello, quella di Fernando Alonso, staccato di quattro decimi dal compagno di squadra. Più indietro, invece, le Red Bull, con Vettel addirittura in decima posizione.

Un buon viatico comunque per la Ferrari in vista di una gara che dovrà rappresentare la svolta per le monoposto del cavallino rampante.

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.