Calcio Donne, Nazionali: la U19 non ce la fa, la U17 spera

Niente da fare per la Nazionale femminile Under 19: dopo il primo punto conquistato qualche giorno fa nella sfida contro Svezia e dopo la sconfitta nella gara d’esordio contro la Repubblica d’Irlanda, alle azzurrine guidate da Corradini serviva un miracolo (vincere con almeno tre gol di scarto e confidare in un successo delle irlandesi sulla Svezia) e quel miracolo non è arrivato.

La squadra italiana è stata battuta 2-0 dall’Olanda ed è quindi fuori dalla fase finale del Campionato Europeo. Le reti olandesi di Westervelt al 14′ e di Miedema al 48′  hanno spento ogni velleità delle italiane.  Sentiamo le parole del tecnico Corrado Corradini:

“La squadra era stanca mentalmente e a livello fisico, abbiamo commesso troppi errori e anche l’arbitraggio ci ha penalizzato. Alle ragazze non posso che dare dieci e lode per l’impegno, hanno dato tutto quello che potevano dare e forse anche di più, ma anche in questa circostanza è stato confermato il notevole gap fisico rispetto ad altre nazionali”.

Un gol di Martina Piemonte (attaccante del Riviera di Romagna) ad un minuto dallo scadere regala invece alla Nazionale femminile Under 17 il pareggio con la Repubblica Ceca all’esordio nella seconda fase di qualificazione al Campionato Europeo.  2-2 il risultato finale al termine di una gara ricca di emozioni e che ha visto l’Italia capace di rimontare per due volte e capace anche di neutralizzare un rigore avversario con la parata del portiere della Sarzanese Francesca Durante.

Al vantaggio realizzato al 32′ da Dankova l’Italia ha risposto due minuti più tardi con il gol di Pittaccio sugli sviluppi di uno schema da calcio d’angolo: nel secondo tempo le Azzurrine accusavano però un calo fisico e, dopo il calcio di rigore di Szewieczkova neutralizzato da Durante, subivano il gol del 2-1 al 63’ con Svitkova. Sbardella tentava il tutto per tutto e schierava quattro punte in campo e il campo gli dava ragione, con due neo entrate, Piemonte e Tardini, che confezionavano il pareggio.

L’Italia torna in campo oggi (giovedì 11 Aprile, NdR) alle 16 con la Svizzera, battuta 1-0 dalla Svezia nell’altra gara del girone e finirà domenica 14 con la Svezia (calcio d’inizio alle ore 16).

Sentiamo le parole del tecnico Enrico Sbardella:

“E’ un pareggio importante anche per il morale e che ci permette di restare in corsa per la qualificazione. Adesso dobbiamo cercare di battere la Svizzera per poi giocarci tutto con la Svezia. Nel primo tempo la squadra è stata padrona del campo, ha subito un gol per una svista arbitrale e ha subito pareggiato. Nella ripresa ci hanno chiuso nella nostra metà campo per venti minuti, ma dopo aver subito il 2-1 le abbiamo aggredite e le ragazze sono state bravissime a raggiungere il pareggio”.

Condividi
Parte-nopeo e parte bolognese, ha collaborato a vari progetti editoriali e sul web (Elisir, Intellego, Melodicamente). Ha riscoperto il piacere del calcio guardando quello femminile. Email: spellone@mondosportivo.it