Spezia, squadra in ritiro. Cagni: “Alla minima difficoltà perdiamo le misure”

La sconfitta casalinga contro il Pro Vercelli pesa duramente sulla classifica dello Spezia; i liguri sono in piena zona play-out. La prossima trasferta, prevista giovedì a Crotone, si preannuncia una tappa importante e per prepararla al meglio la società ha deciso di mandare da questa sera i giocatori in ritiro per acquistare la serenità necessaria ad affrontare i calabresi.

Cagni nel dopo gara ha incontrato i giornalisti per spiegare cosa non è andato nella gara di oggi “Sono riemerse quelle problematiche che avevamo individuato e su cui abbiamo lavorato tanto in questi giorni. Il problema più grosso di questo gruppo è che, alla prima difficoltà si sfalda; le difficoltà cancellano in un attimo tutte le convinzioni. Oggi le critiche e la rabbia di Società e tifosi sono giuste, non c’è nulla da dire. Oggi abbiamo pagato tanto, alla minima difficoltà perdiamo le misure, corriamo a vuoto, perdiamo le certezze. La colpa è di tutti, io per primo, ma alcune situazioni sono difficili da spiegare, come trovarsi, su punizioni a nostro favore, in situazione di quattro contro due, inconcepibile. Parlare oggi non ha senso; domani analizzeremo la partita e sarà mio compito trovare la soluzione, ma è ovvio che ho bisogno anche dei ragazzi. Bisogna avere la forza di essere umili e ripartire a testa alta.”

Condividi
Nasce a Roma il 30 maggio 1979 mentre il Nottingham Forest di Brian Clough vinceva la sua prima Coppa Campioni. Radiocronista sui campi dell’Eccellenza laziale, adora il calcio minore ed il futsal. Email: emodugno@mondosportivo.it